Giovedi, 14 Dicembre, 2017

Usa, Trump denuncia brogli elettorali "Almeno 3 milioni di voti sono illegali"

Stein chiede il recount nel Wisconsin Usa, Trump denuncia brogli elettorali "Almeno 3 milioni di voti sono illegali"
Evandro Fare | 28 Novembre, 2016, 14:10

Sulle prime, Trump non ha argomentato le accuse; dopo alcune ore dal primo tweet, ha aggiunto che le elezioni sono state truccate in Virginia, New Hampshire e California, tre stati vinti dalla candidata dei Democratici, Hillary Clinton.

Donald Trump denuncia brogli elettorali sostenendo - senza fornire elementi a sostegno delle sue accuse - che milioni di persone hanno votato illegalmente e che questo spiegherebbe il risultato del voto popolare, favorevole a Hillary Clinton. Le dichiarazioni, che hanno scatenato molte polemiche e non sono sostenute da alcuna prova, sono state rilasciate da Trump in una serie di tweet in cui ha attaccato Clinton per aver deciso di appoggiare il riconteggio dei voti in alcuni Stati.

L'ex segretario di Stato ha vinto il voto popolare l'8 novembre con un vantaggio di oltre 2,2 milioni di schede, ma le regole elettorali Usa hanno affidato la maggioranza del collegio elettorale, i cosiddetti grandi elettori, a Trump. "Grave pregiudizio, grande problema".

La campagna di Clinton ha detto collaborerà con Stein anche se non ha rilevato irregolarità nella corsa alla Casa Bianca. Intanto Stein ha già ufficialmente chiesto di ricontare i voti in Wisconsin e oggi potrebbe presentare richiesta analoga in Pennsylvania. A parlare il neo presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

"Non c'è motivo di pensare che ci siano stati davvero brogli", commenta Rick Hasen, professore specializzato in legge elettorale alla University of California, Irvine, citato da Politico. "Se dopo che ci hanno dato la Casa Bianca e le due camere del Congresso non portiamo risultati, ci saranno forconi e falo' per le strade", ha avvertito Cruz parlando alla Abc al programma "This Week".

"E sarebbe anche giusto, la gente è così stufa di Washington, questa elezione è un mandato per il cambiamento e la cosa più disastrosa che i repubblicani potrebbero fare è ritornare alla routine, al 'business as usual'".

Al momento si tratta di accuse campate in aria, non supportate da alcuna prova.

Altre Notizie