Venerdì, 24 Novembre, 2017

Camorra, bambini utilizzati per confezionare la droga: 45 arresti

Usavano bambini per confezionare le dosi di droga o per consegnarle agli acquirenti Usavano bambini per confezionare le dosi di droga o per consegnarle agli acquirenti
Quartilla Lauricella | 17 Gennaio, 2017, 22:01

Bambini utilizzati dalla camorra per confezionare dosi di cocaina e consegnarle ai pusher: altri adolescenti e numerose donne. Questi sono solamente alcuni dei particolari raccapriccianti che emergono da un'indagine dei carabinieri della compagnia di Napoli Centro, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia della città di Napoli. Secondo quanto emerso dal lavoro degli investigatori, la cosca si serviva di ragazzini minori di 14 anni perché non imputabili. Le accuse per i componenti del clan vanno dall' associazione di tipo mafioso finalizzata al traffico di stupefacenti, estorsioni e detenzione e porto illegale di armi. "Portavano messaggi, potevano anche consegnare documenti, bigliettini, coinvolgere bambini, che non hanno nemmeno fatto 10 anni è una cosa estremamente grave e dimostra un decadimento anche culturale e psicologico molto forte". Sequestrate anche numerose dosi di dosi di droga e armi, tra cui una mitraglietta. Durante l'attività investigativa, lo scorso luglio, i militari hanno ripreso con una microcamera installata nella zona del Pallonetto di Santa Lucia, una "stesa", cioè una sparatoria all'impazzata.

Gli inquirenti hanno fatto luce anche sul pizzo imposto ai gestori delle piazze di spaccio e su alcuni episodi di estorsione nei confronti di un ristorante.

Altre Notizie