Martedì, 17 Ottobre, 2017

Gelo e neve nel Sud Italia. Aziende di IV gamma in difficoltà

Fonte Immagine EUMETSAT Fonte Immagine EUMETSAT
Sosteneo Paonessa | 12 Gennaio, 2017, 11:25

Il gelo che ha tenuto sotto scacco le regioni adriatiche e meridionali, causando temperature eccezionalmente basse e super nevicate, si appresta a tornare sui suoi passi.

La giornata di mercoledì 10 gennaio dovrebbe portare un po' di sollievo dal freddo pungente che in questi ultimi giorni ha fatto battere i denti all'intera penisola.

Tra oggi e domani è attesa una nuova perturbazione con precipitazioni anche nevose, mentre venerdì ci sarà il clou del maltempo al Centro Sud con rovesci e temporali.

E' un'Italia al limite della resistenza quella che cerca a fatica di far fronte a un'ondata di freddo intenso che si sta protraendo ormai da giorni.

La breve tregua di ieri ha consentito ai soccorritori di raggiungere alcune delle numerose masserie rimaste in questi giorni completamente isolate e di liberare alcune strade della regione rese impraticabili dalla neve e dal ghiaccio.

Le temperature molto basse determineranno ancora diffuse gelate. Temperature notturne ancora ampiamente sottozero su molte regioni, con emergenza senzatetto, valori massimi di pochi gradi sopra lo zero. Il presidente dell'Associazione nazionale Presidi del Lazio Mario Rusconi ha detto che molti ragazzi del Galilei e del Giulio Cesare stamattina "non sono entrati perché ci sono ancora temperature glaciali". Anche in Piemonte un'allerta è scattata per l'arrivo di pioggia 'congelante' e venti forti da 120 chilometri orari, che potrebbero arrivare fino alle zone pianeggianti.

Inoltre a Sava, in provincia di Taranto, un uomo di origine marocchina con passaporto italiano è stato trovato morto, probabilmente per il freddo. Allarme anche in Emilia Romagna, per le temperature 'estreme' che sono previste soprattutto in nottata. Nella Russia Europea si sono raggiunti -40° ; -24° in Bielorussia.

Altre Notizie