Martedì, 28 Marzo, 2017

J.J. Abrams: basta remake e reboot!

Il regista e produttore J.J. Abrams Il regista e produttore J.J. Abrams
Bortolo Musarra | 12 Gennaio, 2017, 06:16

Adesso a dire basta al 'riciclo' di idee è anche il grande regista, sceneggiatore e produttore J.J. Abrams.

Leggi anche: Star Wars, Creed, Jurassic World e la nuova tendenza di Hollywood: i reboot/sequel.

"Mi sento incredibilmente fortunato a essere coinvolto in cose che amavo quando ero un ragazzo", avrebbe dichiarato dopo le premiazioni dei Golden Globe, dove si trovava a rappresentare la serie Westworld. Ma non sento alcun desiderio nel farlo di nuovo. "Mi sento di aver fatto abbastanza in quel senso e di essere più eccitato dal lavoro su idee originali che, forse, qualcun altro in futuro rielaborerà". J.J. Abrams è l'unica persona al mondo che può vantare di aver diretto episodi di entrambe le saghe fantascientifiche più celebri della galassia: quella di Star Trek, con Star Trek del 2009 e Into Darkness - Star Trek del 2013, e quella di Guerre stellari, con il campione d'incassi Star Wars: Il risveglio della Forza uscito nel 2015.

Il regista ha, inoltre, sottolineato come gli storyteller debbano evitare di restare nella loro comfort zone per dedicarsi a progetti nuovi: "Credo che se si racconta una storia che non va a evolversi, non introduce niente di rilevante, non crea una nuova mitologia o ne estende una precedente, allora il remake diventa un errore". Durante l'intervista JJ Abrams ha confessato che lui è molto grato per le opportunità che gli sono state offerte, ma che ora vuole spostare tutta la sua attenzione su idee originali. Ma il cinema è un medium piuttosto giovane e ci sono storie che durano da secoli.

Altre Notizie