Martedì, 23 Mag, 2017

MotoGP: Lorenzo torna sull'addio alla Yamaha, Capirossi lo mette in guardia

Abraham non potevo restare in SBK meglio la MotoGP MotoGP: Lorenzo torna sull'addio alla Yamaha, Capirossi lo mette in guardia
Iona Trifiletti | 12 Gennaio, 2017, 02:11

Lo scorso Ottobre, Jorge Lorenzo si è deliziato con un test al volante della Mercedes W05 Hybrid, portata al titolo da Lewis Hamilton nel 2014. C'è chi crede che nel 2017 sarà dura farcela, ma che nel 2018 l'ex pilota Yamaha sarà sicuramente in lotta.

"Quest'anno abbiamo una squadra molto forte", dice Ciabatti, direttore sportivo del team Ducati, in un'intervista rilasciata a MotoGP.com.

A Sepang tutti i piloti che hanno cambiato team potranno finalmente provare ufficialmente le loro nuove moto in vista dell'inizio della nuova stagione. Conosciamo bene il suo stile di guida e la moto del 2017 è stata progettata tenendo d'occhio proprio il suo stile di guida. Sono molto fiducioso che con Jorge avremo successo. Un pilota come lui, che ha vinto tre titoli in MotoGo, è sempre in grado di lottare per il titolo e la vittoria. L'ex campione del mondo della 250, che da poche ore è stato eletto rappresentate Dorna in direzione gara per la prossima stagione, ha le idee chiare su come approcciare una moto tanto affascinante quanto complicata. Nei test di Valencia, alla prima presa di contatto con la Ducati, Lorenzo aveva però pagato 0.769 secondi dalla migliore Yamaha affidata al suo erede Maverick Vinales. Il motore ha un'erogazione più morbida.

La Ducati non si può adattare a un pilota, è il pilota che deve adattarsi. "In tutta la sua precedente carriera in MotoGp, Lorenzo ha corso con una moto dello stesso costruttore, quindi dovrà adattarsi alla nuova moto che ha un carattere completamente diverso".

La Ducati o si ama da subito oppure si andrà incontro a grandi problemi.

Sono molto felice e pienamente motivato di inizare questa nuova sfida.

Altre Notizie