Martedì, 28 Marzo, 2017

Russia e Trump: Cercano già di Ricattare il Nuovo Presidente degli USA

L'ambasciatore della Russia negli USA Sergey Kislyak Usa ambasciatore russo invitato a cerimonia insediamento Trump AFP 2016 Philippe Desmazes
Evandro Fare | 11 Gennaio, 2017, 21:32

Lo ha detto il presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, durante la conferenza stampa organizzata all'interno della Trump Tower, a New York.Il miliardario ha poi detto che "la Russia non ha materiale compromettente su di me". "Per quanto riguarda l'hacking penso siano stati i russi", ha quindi affermato, aggiungendo che vi sono stati però attacchi informatici anche "da altre persone e altri paesi". Uno dei legali di Trump, Sheri Dillon, ha chiarito, parlando delle società del presidente eletto, che il presidente eletto ha ceduto la leadership e la gestione della sua holding, e che gli investimenti e gli asset della Trump organization sono stati o saranno messi in un trust prima del 20 gennaio, giorno del suo insediamento.

Donald Trump ha risposto un paio d'ore dopo le rivelazioni con un tweet, definendo la storia "fake news" e "caccia alle streghe". C'è un'atmosfera molto positiva. Metteremo quelle menti al lavoro e creeremo una difesa, un muro', ha aggiunto il Presidente che ha poi sottolineato: 'Il Democratic National Committee era aperto, la loro sicurezza era troppo debole, non c'era difesa. Non solo. Nel corso della Presidenza di Trump, la Trump Foundation non stringerà alcun accordo con aziende straniere, ma si limiterà a fare affari negli Stati Uniti. A proposito del presidente eletto, il suo portavoce Sean Spicer ha smentito le indiscrezioni di stampa secondo cui vorrebbe riorganizzare l'intelligence. Il primo è il "kompromat", il materiale compromettente e ricattatorio raccolto dalle spie del Cremlino su Trump. Nei dubbi documenti diffusi ora ci sono anche riferimenti piuttosto espliciti ad attività sessuali di Donald Trump in una stanza d'albergo a Mosca, con riferimenti a un suo desiderio esaudito di "dissacrare" un letto dove avevano dormito Barack e Michelle Obama, insieme a delle prostitute impegnate in una "pioggia dorata": di queste cose le autorità russe possiederebbero prove utili a ricattare lo stesso Trump.

Ciò che sappiamo per certo, sinora, di questo dossier è che: i servizi americani lo hanno diffuso perché lo ritengono stranamente "credibile"; sia Donald Trump sia il convitato di pietra Vladimir Putin lo ritengono al contrario "infondato"; era stato commissionato per uscire durante le primarie del partito repubblicano; è stato redatto da un ex agente britannico e poi passato all'FBI; al momento, non contiene accuse provate. Obamacare è stato un disastro completo. Lo abrogheremo e sostituiremo. Trump ha poi tessuto le lodi di Jeff Sessions che sarà "un grande ministro della Giustizia" e di Rex Tillerson "pragmatico e pronto all'azione" come futuro segretario di Stato. "Sono stato molto attivo negli ultimi giorni: molte case automobilistiche hanno annunciato che investiranno negli Usa piuttosto che in Messico".

Clapper ha detto di sapere che c'è "un grosso interesse" per le interferenze russe nelle elezioni, ma ha indicato che il pubblico dovrà avere pazienza e aspettare la pubblicazione di un rapporto non classificato sulla questione, che avverrà la prossima settimana.

Altri errori e incongruenze sono stati segnalati dai media che hanno deciso di pubblicare, in forma indiretta o integrale, il memo.

Altre Notizie