Giovedi, 21 Settembre, 2017

Tolgono 13enne alla madre: "Ostenta atteggiamenti effeminati"

Ragazzino Ragazzino"effeminato allontanato da mamma e sorelle"Ha solo donne come modello, dicono i giudici
Moreno Priola | 11 Gennaio, 2017, 19:35

"Tende in tutti i modi ad affermare che è diverso e ostenta atteggiamenti effeminati in modo provocatorio".

Secondo quanto relazionato dai servizi sociali, il tredicenne avrebbe un atteggiamento 'ambiguo' per via della sfera affettiva che lo circonda 'legata quasi esclusivamente a figure femminili', inoltre, 'la relazione con la madre appare connotata da aspetti di dipendenza, soprattutto riferendosi a relazioni diadiche con conseguente difficoltà di identificazione sessuale'. Un processo che, ricorda il Mattino di Padova, si era concluso con una assoluzione per insufficienza di prove, anche se nella sentenza, sostiene l'avvocato della madre, Francesco Miraglia, "si dice che non si ha motivo di dubitare dei fatti raccontati dal bambino". Forse nessuno ha ben chiaro che gay o lesbiche ci si nasce, l'orientamento sessuale fa parte del nostro Dna. Giudicato troppo effeminato in base alla relazione dei servizi sociali, infatti, il ragazzo andrebbe allontanato da casa ed entrambi i genitori sarebbero stati ritenuti decaduti dalla responsabilità genitoriale dal tribunale dei minori di Venezia. Ora l'avvocato della donna ha annunciato una dura battaglia legale ritenendo il provvediemnto del tribunale un atto di discriminazione. Parte quindi il secondo provvedimento dei giudici, che hanno convocato i genitori la prossima settimana in udienza.

Ma secondo i servizi sociali il ragazzino soffre di un "disturbo della personalità, e "nella relazione con i pari e gli adulti è aggressivo, provocatorio, maleducato, tende a fare l'eccentrico".

"Trovo scandalosa la decisione di allontanare un ragazzino solo per l'atteggiamento effeminato". Come riporta Claudio Malfitano sul Mattino a pagina 2, la madre aveva denunciato il padre per abusi sessuali.

Una vicenda dai contorni clamorosi e destinata a far molto discutere: un ragazzo, in buona sostanza, è stato allontanato dalla madre poiché "troppo effeminato". Una decisione che lascia francamente interdetti, sia per i suoi effetti che per le motivazioni, che tutto sembrano fuorché sufficienti a giustificare un allontanamento. "Spero non si arrivi a un trattamento sanitario obbligatorio". Un passato difficile, insomma, quello del 13enne: dai presunti abusi scaturì il primo affidamento a una comunità diurna, i cui responsabili notarono gli atteggiamenti effeminati del ragazzino e li segnalarono ai servizi sociali.

Altre Notizie