Sabato, 18 Novembre, 2017

Omicidio Rosboch, Gabriele: "Mi vergogno e chiedo scusa"

Gabriele Defilippi in Tribunale Gabriele Defilippi in Tribunale Omicidio Rosboch Defilippi in aula"Mi vergogno di quello che ho fatto e chiedo scusa- aggiornamenti in diretta 4
Evandro Fare | 10 Febbraio, 2017, 17:10

Così Gabriele Defilippi, il giovane imputato per l'omicidio dell'ex insegnante Gloria Rosboch , in apertura dell'udienza preliminare al tribunale di Ivrea (Torino). Il pm ha creduto alla tesi di Obert, per cui sarebbe stato Gabriele, in auto, a stringere la corda attorno al collo di Gloria, seduta davanti, mentre Obert guidava verso la discarica di Rivara dove si trova la cisterna in cui il corpo venne ritrovato sotto l'acqua marrone e gelida.

Gli imputati - "Vorrei riavvolgere il nastro e tornare indietro". Gabriele De Filippi e Roberto Obert, autori materiali dell'omicidio saranno presenti nell'aula a piano terra del palazzo di giustizia. L'accusa è solo di truffa, infine, per Efisia Rossignoli, 49 anni, residente a San Giorgio Canavese, accusata di aver partecipato al raggiro ai danni di Gloria Rosboch, quando la professoressa consegnò a Gabriele Defilippi 187 mila euro in contanti.

I legali del ragazzo hanno chiesto il giudizio abbreviato subordinato alla perizia psichiatrica.

Omicidio Rosboch Defilippi in aula
Gabriele Defilippi in Tribunale Omicidio Rosboch Defilippi in aula"Mi vergogno di quello che ho fatto e chiedo scusa- aggiornamenti in diretta 4

Efisia Rossignoli avrebbe aiutato Gabriele a compiere la truffa fingendosi una bancaria e telefonando alla professoressa.

Gli avvocati di Caterina Abbattista sono intenzionati ad andare a processo con rito ordinario, convinti nel chiedere l'assoluzione. "Il disturbo di personalità non è sempre rilevante per la capacità di intendere e volere". Caterina Abbattista ha rivisto il figlio dopo mesi di distanza e ancora stenta a credere in quello che ha compiuto: "Come è difficile accettare la morte di un figlio, così è difficile accettare che un proprio figlio uccida un'altra persona", ha letto davanti a tutti, "Ancora oggi, malgrado la confessione di Gabriele, faccio fatica ad arrendermi all'idea che possa aver ucciso Gloria Rosboch". "Gabriele era seguito all'età di 12-13 anni - ha aggiunto Ferrando - ma le cartelle cliniche del servizio di neuropsichiatria infantile hanno evidenziato problematiche che si verificano in moltissimi adolescenti". "Il processo dimostrerà la mia innocenza".

Ore 10.30: l'udienza è stata sospesa, fuori dall'aula i genitori di Gloria Rosboch hanno annunciato che la scuola media di Castellamonte istituirà una borsa di studio in memoria della donna assassinata. Me lo aspettavo. Perdonare? In aula anche il marito, Ettore Rosboch: "Per me sono tutti degli assassini". "Mi vergogno di quello che ho fatto e chiedo scusa. Solo questo.", ha detto l'uomo che, ad un certo punto, si è sentito male ed è stato accompagnato in una stanza vicina.

Altre Notizie