Martedì, 20 Novembre, 2018

Elezioni presidenziali in Serbia, le proiezioni: "Vucic avanti con 58%"

Elezioni presidenziali in Serbia, le proiezioni: Elezioni presidenziali in Serbia, le proiezioni: "Vucic avanti con 58%"
Evandro Fare | 03 Aprile, 2017, 20:22

Al termine dello spoglio del 56,56% delle schede elettorali, il premier Aleksandar Vucic si è confermato vincitore delle presidenziali di domenica in Serbia con il 57,03% dei consensi. "I serbi, ha ancora detto il premier, si sono espressi per la continuazione delle riforme e per il prosieguo sulla strada dell'integrazione europea del nostro Paese". Si è guadagnato così i favori delle cancellerie europee, a cominciare dalla cancelliera Angela Merkel. Tra le innumerevoli notizie e curiosità spicca quella del villaggio di Bublica, presso la città meridionale di Prokuplje, dove su 92 votanti 91 hanno dato la preferenza a Vucic. "Lotterò per la buona reputazione della Serbia".

La mattina dopo il voto il presidente del parlamento Maja Gojkovic ha specificato che il mandato di Nikolic scade ufficialmente il 31 maggio e che dopo quella data il presidente eletto Aleksandar Vucic avvierà le consultazioni con le forze politiche per la formazione di un nuovo governo e la nomina di un nuovo premier. "Vorremmo congratularci per la sua elezione a presidente della Serbia, che conferma il forte sostegno di cui gode tra la popolazione del paese". Il commissario si è rallegrato per la futura "collaborazione con il nuovo presidente, nel cammino verso l'adesione della Serbia alla Ue". Insieme al Presidente uscente Tomislav Nikolić è stato uno dei principali collaboratori di Šešelj, entrambi ideologi della Grande Serbia.

Al secondo posto sarebbe giunto l'ex ombudsman europeo (difensore civico) Sasha Jankovic con oltre il 14 per cento, seguito dal 25enne eccentrico comico beffardo Luka Maksimovic, un campione dell'antipolitica.

La quantità di voti ottenuti dal personaggio satirico Ljubisa Preletacevic Beli ha rappresentato il risultato a sorpresa delle elezioni, secondo Stojiljkovic: "Mi aspettavo che Ljubisa Preletacevic animasse gli elettori tendenti all'astensionismo, ma ha ovviamente motivato un certo numero di elettori più giovani e delusi dall'opposizione".

Altre Notizie