Mercoledì, 17 Ottobre, 2018

Femminicidio a Catania, uccide la convivente a coltellate e si costituisce

Uccide convivente e si costituisce Uccide convivente e si costituisce
Sosteneo Paonessa | 03 Aprile, 2017, 19:20

Femminicidio nella notte in provincia di Catania: un 53nne, S. P., ha accoltellato la convivente, P. F., di 47 anni, e poi si è costituito nella caserma dei carabinieri confessando il delitto. L'uomo - riferisce CataniaToday - si sarebbe giustificato dicendo di essere stato colto da un raptus. Il delitto e' avvenuto all'alba nella loro casa in una zona popolosa della citta', in via Filippo Palatini, dove la coppia viveva da sola. La donna non si sarebbe accorta di quanto stava per accadere. "Noi insieme appassionatamente" scriveva, lei che dopo la separazione aveva trovato il suo Salvo (entrambi avevano figli con gli ex). Nel passato di Salvatore, però, qualche ombra: l'uomo aveva un precedente penale per rapina, reato commesso quando aveva 17 anni.

Il coltello con cui l'avrebbe uccisa è stato già recuperato. Per il duplice omicidio furono condannati l'esecutore materiale e un suo complice. Fuori piove, e chi se ne frega, io ho il sole dentro, le persone che Amo sono accanto a me può anche arrivare il diluvio io mi sento al sicuro. Proprio nella giornata di ieri, domenica 3 aprile, la donna pubblicava un post su Facebook che mai avrebbe dato adito a ciò che è pi accaduto poche ora dopo: "Buongiorno a tutti". Tutti post accompagnati da foto in auto della coppia, con amici e parenti. La Procura di Caltagirone ha aperto un'inchiesta. Per quel fatto Pirronello, che non era ancora maggiorenne, fu giudicato dal tribunale di minori e condannato per rapina. E poi altre foto e video con su scritto: "Noi insieme, bellissima domenica".

Altre Notizie