Giovedi, 15 Novembre, 2018

Analisi Tattica - Europa League 2016-2017: come giocano Ajax e Manchester United

UEFA Europa League Analisi Tattica - Europa League 2016-2017: come giocano Ajax e Manchester United
Iona Trifiletti | 24 Mag, 2017, 03:41

E' un match che vale tantissimo per entrambe le compagini: l'Ajax, battuto nella corsa al titolo dal Feyenoord, vuole chiudere la stagione al meglio con un titolo che rilancerebbe i lanceri a livello europeo; la squadra di Mourinho invece, dopo un campionato fallimentare, vuole necessariamente ritornare in Champions League e per farlo dovrà a tutti i costi alzare la coppa nella finale di domani sera.

Finale Europa League 2017: dove vedere Ajax-Manchester United? Dalla panchina occhio in particolare a due giocatori: il figlio d'arte Justin Kluivert e il brasiliano David Neres, ventenne che si è messo in luce nelle ultime sfide. In alternativa, sconsigliamo vivamente l'uso di Rojadirecta, poiché illegale.

Questa la nota apparsa sul sito del club: "A causa dei tragici aventi avvenuti a Manchester lunedì sera e a causa dell'effetto che essi hanno avuto per tutti noi del club e per tutta la nostra città, abbiamo deciso di annullare la conferenza stampa pre-match di questa sera alla vigilia della finale di Europa League". 54 gol in 38 partite di campionato sono la conferma.

I quotisti Eurobet danno per favorita la squadra di José Mourinho. Alla Friends Arena di Stoccolma, in Svezia, Ajax e Manchester United si contendono il prestigioso trofeo. L'Ajax mancava in finale dal 1996.

Ajax (4-3-3): Onana; Veltman, Sanchez, De Ligt, Riedewald; Klaassen, Schone, Ziyech; Traore, Dolberg, Younes.

Manchester United (4-3-3): Romero; Valencia, Jones, Blind, Darmian; Fellaini, Herrera, Pogba; Lingard, Rashford, Mkhitaryan. I Red Devils hanno eliminato il Celta Vigo in semifinale e sono imbattuti da 10 partite nel torneo (7 vittorie e 3 pari), l'ultima sconfitta risale infatti alla gara contro il Fenerbahçe nella fase a gironi (2-1).

Il favorito dalle statistiche e dalle quote è il Manchester United. Un'atmosfera, dunque, che col calcio non c'entra davvero niente ma che è anche di doveroso e opportuno rispetto contro l'ennesima grande tragedia collettiva portata nel cuore dell'Occidente.

Altre Notizie