Domenica, 23 Settembre, 2018

La crescita rimane debole nel primo trimestre

Istat Pil italiano +0,2% nel trimestre +0,8% su anno La crescita rimane debole nel primo trimestre
Quartilla Lauricella | 16 Mag, 2017, 15:19

Crescita lenta: in Europa media dello 0,5%, peggio solo la Grecia.

Nel primo trimestre del 2017 il Pil, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è aumentato dello 0,2% rispetto al trimestre precedente e dello 0,8% in relazione ai primi tre mesi del 2016. Un paio di settimane fa anche Bankitalia nel suo Bollettino economico aveva stimato un +0,2% nel primo trimestre mentre l'UpB nella sua ultima analisi congiunturale aveva aggiunto che nel secondo trimestre si potrebbe segnare un +0,3% (+0,4% secondo Ref), dinamiche che se confermate, meglio ancora se con qualche decimale in più, confermerebbero appunto una chiusura d'anno sopra l'1%. Ad oggi, la variazione acquisita per il 2017 è pari a +0,6%. "Dal lato della domanda, vi è un contributo positivo della componente nazionale (al lordo delle scorte) e un apporto negativo della componente estera netta", prosegue l'istituto nazionale di statistica.

Nello stesso periodo il pil è aumentato in termini congiunturali dello 0,6 per cento in Germania, dello 0,3 per cento in Francia e nel Regno Unito, in Spagna dello 0,8 per cento e dello 0,2 per cento negli Stati Uniti. In termini tendenziali, si è registrato un aumento del 2,1 per cento nel Regno Unito, dell'1,9 per cento negli Stati Uniti, dell'1,7 per cento in Germania e dello 0,8 per cento in Francia. Il pil dell'eurozona è cresciuto dello 0,5% nel primo trimestre dell'anno.

Altre Notizie