Domenica, 18 Novembre, 2018

Morte Domenico Maurantonio news, caso archiviato: "Fu incidente"

Sosteneo Paonessa | 21 Mag, 2017, 15:22

Milano, 17 mag. (askanews) - Fu un tragico incidente a stroncare Domenico Maurantonio, lo studente padovano morto il 10 maggio 2015 precipitando dal quinto piano dell'hotel Leonardo da Vinci di Milano dove si trovava in gita scolastica in occasione dell'Expo. Ai magistrati titolari del fascicolo aperto per omicidio colposo è servita una lunga indagine per arrivare a escludere l'ipotesi dello scherzo finito in tragedia e stabilire che fu un "fatto accidentale" a provocare la caduta di Domenico. Differente la tesi dei familiari, i quali avevano puntato il dito contro sei ragazzi, ritenuti i presunti responsabili della morte del compagno. Il legale dei genitori del ragazzo aveva chiesto di indagare ancora su 6 compagni di classe ma per il giudice il giovane era solo quando cadde dal quinto piano. Le indagini piuttosto complesse, sono durate per due anni circa, nei quali si è cercato di analizzare tutti gli elementi nelle mani degli inquirenti. Conclusioni diverse rispetto a quelle di una consulenza svolta dagli esperti della famiglia Maurantonio, che ipotizzavano la presenza di almeno un'altra persona. Si sarebbe sentito male in camera (una fortissima crisi intestinale), sarebbe uscito dalla stanza e si sarebbe trovato nel corridoio da solo (sono state trovate là anche tracce di feci).

Secondo il Gip, sarebbe dunque confermata la ricostruzione della Procura, secondo cui il giovane morì a seguito di un malore. A nulla è valsa l'opposizione del legale della famiglia, che aveva presentato un'istanza di opposizione all'archiviazione, discussa nell'udienza del 22 marzo. Il giudice, invece, ha deciso di chiudere l'inchiesta con un'archiviazione.

Altre Notizie