Venerdì, 15 Dicembre, 2017

Accoltellato a morte giovane di 22 anni

Agrigento difende una donna insultata in strada ucciso a coltellate Apprezzamenti pesanti ad un'amica, lui la difende: ucciso a coltellate
Sosteneo Paonessa | 18 Giugno, 2017, 23:47

Era intervenuto per prendere le difese di una donna che era in sua compagnia, e in tutta risposta è stato accoltellato a morte. Troppi gli apprezzamenti, anche pesanti, che un trentaquattrenne. Per evitare che la docente continuasse ad essere infastidita, il ventiduenne canicattinese si sarebbe messo in mezzo ed avrebbe, appunto, difeso, la trentottenne. Da lì ne sarebbe nata una lite sfociata, poco dopo, nell'aggressione consumata con alcuni fendenti sul corpo del 22enne. Uno "scontro" inizialmente fatto di parole. L'inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore Alessandra Russo.

Monta la rabbia a Canicattì: i cittadini non ci stanno e da più parti, sui social così come in molti ambienti della società civile, si invoca una manifestazione in ricordo di Marco Vinci e con una chiara presa di distanze da ogni forma di violenza; l'episodio della notte tra sabato e domenica, ha lasciato e lascerà ancor di più in futuro una profonda ferita all'interno della comunità canicattinese. Per una manciata di minuti. E' rimasto gravemente ferito. Marco è morto durante il trasporto verso l'ospedale Barone Lombardo.

Sul luogo anche i carabinieri della compagnia di Canicattì che hanno fermato il presunto responsabile. L'uomo, al momento, è ancora in caserma. Marco Vinci, invece, è in obitorio.

Altre Notizie