Venerdì, 15 Dicembre, 2017

Ape sociale al debutto, è boom di richieste

In pensione sempre più tardi spunta l'ipotesi 67 anni Pensioni, Inps: su Ape social e precoci già oltre 300 domande
Quartilla Lauricella | 19 Giugno, 2017, 17:02

Se ne è discusso a lungo. In particolare: 179 domande di Ape sociale e 137 domande di accesso al pensionamento anticipato per precoci. Questo grazie alla pubblicazione delle circolari dell'Inps di venerdì sera che disciplinano la materia. Vale la pena ricordare che ciò spingerebbe ancora più in alto quei requisiti previdenziali che già adesso fanno dell'Italia uno dei Paesi dove si va in pensione più tardi. Come si legge nel decreto attuativo firmato da Gentiloni, chi raggiunge i requisiti per fare domanda di APE Social nel 2018 dovrà fare domanda entro il 31 marzo 2018. Il fatto che non siano necessari i tre anni e sette mesi ha una conseguenza importante. Chi tra i precoci non avrà accesso immediato alla pensione anticipata si vedrà posticipare la data di erogazione dell'assegno previdenziale sulla base dello scorrimento della graduatoria. Sarà pari alla pensione spettante ma con un tetto: non potrà superare i 1.500 euro.

Pensioni, età pensionabile a 67 anni dal 2019.

La pensione anticipata è corrisposta per 12 mesi l'anno, fino all'età prevista per il conseguimento della pensione di vecchiaia o comunque fino al raggiungimento dei requisiti per la pensione anticipata.

I LIMITI - Il beneficiario dell'Ape sociale può svolgere un'attività lavorativa, in Italia o all'estero, durante il godimento dell'indennità purché i redditi da lavoro dipendente o da collaborazione coordinata e continuativa percepiti non superino gli 8.000 euro lordi annui, e quelli derivanti da lavoro autonomo non superino i 4.800 euro lordi annui. Ma per quale motivo si vuole rivedere il limite d'età per ottenere la pensione di vecchiaia?

Inoltre, non devono percepire ulteriori emolumenti per la disoccupazione da almeno 3 mesi. Invece, se al momento della richiesta si è in possesso di una certificazione di invalidità per una percentuale pari o superiore al 74%, è possibile accedere al beneficio con soli 30 anni di contributi. La misura di welfare prevede il pensionamento anticipato per i lavoratori precoci con almeno 41 anni di contributi e l'indennità Ape per i disoccupati e disabili con almeno 63 anni e con ammortizzatori sociali esauriti da almeno tre mesi e che abbiano almeno 30 anni di contributi. Il cittadino può compilare direttamente la domanda sul sito www.inps.it, ovvero rivolgersi a un patronato. Per quest'ultima categoria, come ad esempio gli operai dell'industria edile, i conduttori di mezzi pesanti, i facchini e gli operatori ecologici, è richiesta un'anzianità contributiva di almeno 36 anni.

Pensioni anticipate, Ape sociale e speranza di vita.

.

Tempismo fondamentale per chi intende presentate domanda e accedere all'Ape Social o al prepensionamento previsto per i lavoratori precoci: la pensione anticipata a costo zero, stando a quanto previsto dalle novità introdotte con i decreti attuativi, verrà erogata in via preferenziale a chi invierà istanza di riconoscimento dei requisiti Inps entro il 15 luglio 2017.

Altre Notizie