Venerdì, 15 Dicembre, 2017

Basket, finale scudetto: Trento domina gara 4 e pareggia la serie

Peric schiaccia Peric schiaccia
Evandro Fare | 18 Giugno, 2017, 23:12

Ci si aspetta ottimi risultati per questo passaggio sulla seconda rete nazionale delle partite più importanti della basket italiano: infatti, se il basket finora è rimasto uno sport di nicchia, è anche a causa dello scarso risalto che la tv pubblica generalista gli concede e, pertanto, l'andare su Rai Due rappresenta una grande opportunità per tutto il movimento. La Reyer concede troppo spazio a Craft, arresto, tiro e due punti (14-16), quindi Venezia è superficiale nel possesso e il play americano non perdona, ruba palla e si lancia in contropiede: Trento prova a scappare sul +4 (14-18). Nel quarto quarto Venezia entra in campo con un altro piglio riuscendo a ritornare fino a -2 ma gli ospiti sono bravi ad allungare ancora una volta.

Il solito Aaron Craft (16 punti) orchestra magistralmente le trame offensive dei bianconeri: la truppa di Buscaglia è lucida e chirurgica, si illude di poter vincere trascinata da Dustin Hogue che firma ben 17 punti, ma nel momento clou della sfida il pallone pesa come un macigno e i liberi dell'americano negli ultimi istanti di gara sono una croce, tanto quanto il 4/17 da tre punti. Sta di fatto che il primo quarto si chiude 22-9 con i due punti di Shields.

Il secondo periodo inizia in maniera più equilibrata, Trento cerca di cambiare ritmo aumentando il proprio vantaggio di 2-3 punti ma venendo comunque sempre ripresa da Venezia.

Cinque di McGee e la tripla di Filloy riportano l'Umana Reyer sotto di 2 (52-54) al 31′, ma Trento non è mai morta: "nuovo parziale di 0-7 e 52-61 al 34'30".

Il terzo parziale è equilibrato, il punteggio basso e le difese feroci. Lo scudetto si decide in una mini serie di tre partite.

Trento: Hogue 14, Sutton 3, Forray 14, Flaccadori 14, Shields 13, Gomes 13, Craft 7, Lovisotto, Rossi, Lechthaler, Baldi, Moraschini, Bernardi, Coach Buscaglia. "Il centro trentino fa 0/2, Bramos prende rimbalzo e poi, a-6" 91 mette la tripla del sorpasso, che diventa quella della vittoria sull'errore finale di Forray.

Venezia: Filloy 12, Ejim 10, Peric 8, Bramos 8, Tonut 8, McGee 6, Ortner 4. All. La Dolomiti Energia trova i punti di vari protagonisti, Hogue e Gomes su tutti, e scappa sul +15, prima di raggiungere il massimo vantaggio (31-13 al 13') con le triple di Forray e Flaccadori.

Altre Notizie