Venerdì, 22 Settembre, 2017

Basket, NBA Finals 2017: Cleveland-Golden State 137-116 in gara-4, gli highlights

NBA Finals Golden State prova a scacciare i fantasmi del 2016 Basket, NBA Finals 2017: Cleveland-Golden State 137-116 in gara-4, gli highlights
Iona Trifiletti | 13 Giugno, 2017, 08:07

Dal punto di vista dello spettacolo queste sono le prestazioni che tutti si augurano quando aspettano di vedere due squadre così alle Finals.

Come al solito buona parte del merito di questa vittoria va al loro leader in campo e fuori LeBron James che firma la su 9° tripla doppia nelle Finals mettendo nella sua bacheca l'ennesimo record, il nativo di Akron ha chiuso la sua partita con 31 punti, 10 rimbalzi e 11 assist. Due delle chiavi sono state la rinascita di Tristan Thompson e l'apporto dalla panchina di Richard Jefferson.

Tra i momenti notevoli della partita c'è stato un canestro fatto da Lebron James, il giocatore più forte e conosciuto dei Cavaliers, che a inizio terzo quarto ha fatto una cosa che non si vede quasi mai in una partita di NBA, e tantomeno in una finale. I Cavs dovranno dimostrare di valere la storia. Golden State non capitola mai per davvero, restando in gara, anche se quel fuoco delle prime tre gare pare momentaneamente passato agli avversari. Inoltre, sarà decisivo l'apporto del supporting cast, che lontano dalla Quicken Loans Arena tende a calare di rendimento. La vera differenza rispetto a Gara 3 è la precisione al tiro di tutti i giocatori di Cleveland, con Kevin Love che chiude con 6/8 da tre punti e 23 punti. "Anche noi siamo una squadra degna del titolo". Una prova che deve essere ripetuta questa notte, in un match destinato a fermare gli Stati Uniti: a testimoniare l'attesa è anche il prezzo dei biglietti più cari, visto che due tagliandi della prima fila sono stati venduti a 45.000 dollari ciascuno, un valore vicino ai biglietti record di gara7 delle Finali 2016 (49.500 dollari).

La forza del veterano nelle ultime gare è stata nella solida difesa su Kevin Durant, uno dei maggiori pericoli dell'attacco degli Warriors. Cleveland vincendo gara-4 ha evitato il cappotto, ma Golden State è comunque avanti per 3-1 e ha un obiettivo molto chiaro: conquistare l'anello per vendicarsi della clamorosa rimonta subita un anno fa. I sette falli tecnici complessivi di gara4 sono un corollario amaro per una partita di altissimo livello, e testimoniano un nervosismo sempre meno latente che potrebbe condizionare la prossima sfida.

Nel basket invece solo i Los Angeles Lakers del 2001 sono riusciti nell'impresa di vincere ben 15 partite sulle 16 disponibili.

Altre Notizie