Mercoledì, 26 Settembre, 2018

Bbc, Saif Gheddafi si trova a Tobruk

Bbc, Saif Gheddafi si trova a Tobruk Bbc, Saif Gheddafi si trova a Tobruk
Evandro Fare | 13 Giugno, 2017, 14:07

Saif al Islam Gheddafi, il figlio del defunto rais libico che sarebbe stato liberato dalle milizie di Zintan che lo tenevano in custodia, "è ancora ricercato" per la condanna emessa in contumacia con sentenza del 28 luglio del 2012 e "deve comparire per altri processi a suo carico". La stragrande maggioranza dei governi che aveva preso parte all'attacco alla Libia, Italia compresa, stabilì che Tripoli fosse in grado di organizzare il processo ma nessuno s'impegnò a far sì che Saif al Islam e Al Senussi venissero consegnati alle autorità competenti.

Nel 2015, Seif al Islam era stato condannato a morte da un tribunale di Tripoli per il suo ruolo nella repressione contro gli insorti che tentavano di spodestare il padre Muammar.

Da quelle scellerate decisioni son passati oltre cinque anni, e dal 2015 in Libia esiste un governo riconosciuto dalle Nazioni unite, guidato da FayezMustafa al-Sarraj che avrebbe avviato la ri-costruzione delle istituzioni libiche. Quel mandato non è teorico, come si legge sulla stampa italiana in questi giorni, è e resta effettivo in tutto e per tutto. Ci sono dubbi che l'ordine sia arrivato dal comando militare di al Maraj, quello del generale Khalifa Haftar, il quale secondo questa analisi non gioverebbe della sua liberazione, mentre a giovarne sono i clan di al Baida, non solo al Barasi ma anche al Abidat e al Awaqir, che si rafforzerebbero così rispetto al generale libico.

Le stesse fonti hanno precisato che il figlio di Gheddafi è stato "trasferito in una località sconosciuta in Libia" e che il "rilascio è avvenuto in base all'amnistia approvata dal Parlamento di Tobruk". "Ammesso che la liberazione venga confermata da un'apparizione pubblica di Saif, sembra più un gesto propagandistico da parte della fazione di Zintan vicina a Tobruk che altro", ha commentato Mattia Toaldo, analista dell'European Council on Foreign Relations (Ecfr) di Londra.

Altre Notizie