Martedì, 12 Dicembre, 2017

Cade la Toscana rossa, si svolta nel centrodestra: Pistoia esulta

Simona Granati via Getty Images Simona Granati via Getty Images
Sosteneo Paonessa | 26 Giugno, 2017, 18:13

E anche in questo caso il comune è sempre stato storicamente a sinistra, anche se tradizionalmente più di area socialista come dimostra il fatto che anche il sindaco uscente Zubbani non era del PD ma appunto di provenienza PSI. Ma, numeri alla mano, anche questi consensi hanno pesato poco o niente.

Il centrosinistra ha infatti clamorosamente perso a Pistoia e a Carrara, mentre è riuscito nel non scontato risultato di confermare la guida della città di Lucca. Esultano a Pistoia: "Grazie ad un candidato di Fratelli d'Italia e all'opera di Giorgia Meloni siamo riusciti per la prima volta nel dopoguerra a strappare Pistoia al centrosinistra". Si tratterebbe di un'"entrata" clamorosa in una città d'importanza come Lucca per quanto riguarda la formazione di estrema destra, almeno in Toscana. "Per me si apre un'altra vita", conclude il sindaco Pd sconfitto. "Ho appena telefonato ad Alessandro Tomasi, facendogli i complimenti e gli auguri di buon lavoro", scrive Bertinelli, che dice: "Assumo su di me, pienamente, la responsabilità di questa sconfitta". Ma a questo ballottaggio la forbice fra i due si è allargato a dismisura, visto che la vittoria del candidato 5 Stelle è arrivata addirittura con il 65% dei voti. "E" stata una campagna elettorale dura, dove non sono mancati anche attacchi alla persona, tutti comunque vogliano il bene della nostra città, ci facciamo crescere i nostri figli, quindi penso che adesso bisogna stringere la mano a tutti, anche degli avversari e pensare tutti insieme -ha concluso Tomasi- al bene di Pistoia".

"Pistoia ha una storia peculiare".

Carrara, d'altro canto, rappresenta una di quelle sfide che il Pd non si augurerebbe mai. La città del marmo, negli ultimi 70 anni, aveva avuto sempre sindaci di partiti di sinistra, con l'eccezione di alcuni esponenti del Pri nella Prima repubblica. Un risultato straordinario che premia la serietà e le capacità di Alessandro Tomasi e di un gruppo di giovani tenaci e di grande valore, che hanno saputo parlare ai cittadini con chiarezza, soppiantando con i contenuti logiche ideologiche fuori dal tempo.

Altre Notizie