Lunedi, 10 Dicembre, 2018

Cibo avvelenato in campo profughi a Mosul: 2 morti, 827 intossicati

Quasi 800 profughi sono stati intossicati da cibo avariato a Mosul Le autorità hanno aperto un'indagine per capire se si sia trattato di un incidente. Credit Reuters
Moreno Priola | 16 Giugno, 2017, 15:22

La notizia dell'avvelenamento, riferita da Ap, ha come fonte il ministro della Salute iracheno, che non ha però aggiunto nulla a proposito dell'accidentalità o intenzionalità dell'episodio. Il pasto era composto da fagioli, riso, pollo e una bevanda a base di yogurt. Una donna ed una bambina sono decedute mentre 752 persone sono rimaste intossicate, 300 risultano essere in gravi condizioni. Oltre 200 persone sono state ricoverate in ospedale per forti dolori allo stomaco e vomito. Da Mosul, due milioni di abitanti prima della guerra, sono fuggite circa 600 mila persone durante la battaglia.

L'offensiva contro lo Stato islamico a Mossul e nella regione è iniziata nell'ottobre scorso, e almeno 819mila persone sono sfollate di conseguenza, secondo il ministero delle Migrazioni iracheno. I pasti erano stati cucinati da un ristorante di Erbil e distribuiti da un'organizzazione caritatevole del Qatar.

"Unhcr è estremamente preoccupata per gli eventi accaduti nel campo", ha commentato in una nota l'agenzia Onu che si occupa dei rifugiati.

Altre Notizie