Mercoledì, 17 Ottobre, 2018

Frosinone - Carpi. Le ultime dai ritiri e le probabili formazioni

Iona Trifiletti | 04 Giugno, 2017, 05:41

Il Carpi accede in maniera incredibile alla finale dei playoff di Serie B, superando per 1-0 il Frosinone al Matusa. Questo comporta una certezza: se dovesse finire pari, con qualsiasi punteggio, sarà il Frosinone a passare in finale, col Carpi dunque costretto a vincere. Il divieto di assistere alle manifestazioni sportive è stato comunicato prontamente alla Procura Federale.

I voti e le pagelle di Frosinone-Carpi, sfida valevole per il ritorno della semifinale playoff della Serie B 2016/17.

Gli emiliani si difendono bene nel primo tempo ma proprio nel recupero della prima frazione devono fare i conti con l'espulsione di Struna per doppia ammonizione. Davanti solita coppia formata da Ciofani e Dionisi.

Un Frosinone-Carpi infuocato fino alla fine che oltre alle scaramucce e risse in campo che ha visto tra i tanti un brutto episodio collegato all'attaccante biancorosso Mbakogu, ha registrato violenze anche sugli spalti infatti un tifoso che sedeva nella Tribuna centrale ha lanciato una bottiglietta di plastica andando a colpire un operatore della polizia ed anche per lui scatterà prontamente il Daspo.

Assenti Bifulco, D'Urso, Forte e lo squalificato Sabbione.

Frosinone (3-5-2): Terranova, Bardi, Ciofani M., Krajnc, Maiello Fiammozzi, Sommarco, Gori, Ciofani D., Crivello, Dionisi.

Carpi (4-4-1-1) - Belec; Struna, Poli, Romagnoli, Letizia; Jelenič (65′ Gagliolo), Bianco, Mbaye (53′ Lasagna), Di Gaudio; Lollo; Mbakogu (83′ Fedato). Il Carpi vince contro tutto e contro tutti. Ha chiuso a 74 punti, gli stessi del Verona che però ha ottenuto il secondo posto (dietro all'irrangiungibile Spal) guadagnando così la promozione. Il gol decisivo arriva nella ripresa.

Si riparte dal noioso 0-0 del match di andata.

Il Frosinone cade in maniera del tutto inaspettata. I pareggi totali segnati sono 2. Gli emiliani restano addirittura in nove uomini, espulsi Struna e Gagliolo (oltre al tecnico Castori), ma costruiscono le più ghiotte occasioni da rete, con Mbakogu che colpisce anche un palo.

Altre Notizie