Lunedi, 25 Settembre, 2017

La figlia segreta di Salvador Dalì: chiesta la riesumazione della salma

Salvador Dalì verrà riesumato dopo 28 anni: una donna sostiene di essere sua figlia Spagna, giudice ordina riesumazione corpo Salvador Dalì
Sosteneo Paonessa | 27 Giugno, 2017, 15:27

Una recente notizia sta sconvolgendo il mondo artistico e non, e chissà come l'avrebbe presa l'eccentrico ed auto celebrativo genio del surrealismo: La salma del famoso pittore spagnolo Salvador Dalì verrà infatti presto riesumata per disposizione di un giudice.

Una giudice di Madrid ha ordinato, lunedì, l'esumazione della salma del pittore Salvador Dalì su ricorso di una donna, Maria Pilar Abel Martínez, che sostiene di essere sua figlia.

La giudice ha ritenuto "necessaria" la prova biologica per le indagini sulla paternità poiché "non esistono altri resti biologici né oggetti personali" sui quali praticare le analisi. Perché? Una donna, Pilar Abel, sostiene di essere sua figlia.

La madre, nata a Pineta de Mar (Barcelona), nel periodo del suo concepimento lavorava presso la località di Cadaques, paese dell'artista sulla Costa Brava; proprio qui avrebbe conosciuto e avuto una relazione con Dalì, all'epoca già legato sentimentalmente alla compagna di vita nonché musa "Gala", la russa Elena Dmitrievna D'jakonova.

La data dell'esumazione del corpo del pittore, morto il 23 gennaio del 1989, non è stata ancora fissata: secondo l'avvocato della donna dovrebbe avvenire in luglio. Si è rivolta, perciò, al tribunale di Madrid, chiedendo, in quanto erede finora "negata", che venga riconosciuta la paternità del pittore catalano; e ha fatto causa alla Fondazione Dalí e al ministero delle Finanze iberico.

Altre Notizie