Sabato, 24 Giugno, 2017

Obesità: oltre 4 milioni di morti nel mondo, Africa compresa

Salute: Ue dichiara guerra a obesità infantile, Stati incoraggino sport Gli obesi nel mondo sono due miliardi, aumentano anche in Africa
Moreno Priola | 20 Giugno, 2017, 00:17

Quattro milioni di persone muoiono ogni anno a causa dell'eccesso di cibo. La Washington University ha indetto una ricerca che è stata pubblicata sul New England Journal of Medicine e nel giro di pochi anni, in nazioni come Brasile, Indonesia, Turchia e in alcune zone africane, l'eccesso di peso è diventata una delle cause maggiori di morte, affiancandosi al morire di stenti: difficile togliere dalla mente le immagini dei bambini pelle ed ossa coperti di mosche che passano in TV con la pubblicità.

Lo studio parla di malattie cardiovascolari, ma anche di tumori, con particolare riferimento a quelli dell'esofago, dello stomaco, del pancreas, del fegato, del colon, del rene, dell'utero, e delle ovaie. E il 40% di questi risulta al di sotto del Bmi (indice di massa corporea) che indica l'obesità. Visto che "l'elevata prevalenza dell'obesità e del sovrappeso nei bambini in molti Stati membri è un grande pericolo per la salute" e che "l'obesità infantile è un forte precursore dell'obesità in età adulta", con le conseguenze "economiche e per la salute" che questo comporta, il Consiglio dell'Ue, oggi riunito a Lussemburgo nella formazione Lavoro, Politiche Sociali, Salute e Consumatori, riconosce che "le politiche esistenti volte a promuovere la salute e a prevenire il sovrappeso e l'obesità infantile non sono state sufficientemente efficaci".

Due miliardi: a tanto ammonta la quota di persone obese nel mondo. Lo studio, che ha coinvolto 195 Paesi e territori dal 1980 al 2015, è stato presentato a Stoccolma all'Eat Stockholm Food Forum.

Più in dettaglio, tra i 20 Paesi più popolosi il maggior livello di obesità fra i bambini e i giovani adulti si registra negli Usa (13%). L' Egitto è il Paese che annovera il primato in materia di adulti obesi (circa il 35 per cento).

Il fenomeno dell'obesità è da considerarsi ormai alla stregua di un'epidemia globale in rapida diffusione, ne evidenzia le cause ambientali, culturali, economiche e biologiche e apre una finestra sul suo impatto diretto e indiretto sulla società.in Italia oltre un terzo della popolazione adulta è in sovrappeso, poco meno di una persona su 10 è obesa e a causa di complicanze legate a questa malattia una persona ogni 10 minuti muore: 57 mila decessi all'anno e oltre mille a settimana. Il 39 per cento dei decessi analizzati infatti, così come il 37 per cento dei casi di disabilità, sono stati individuati in persone in sovrappeso. Per quanto riguarda i bambini, invece, il paese che se la vede peggio è la Cina con oltre quindici milioni obesi.

Altre Notizie