Giovedi, 14 Dicembre, 2017

Phil Spencer: la retrocompatibilità con Xbox aiuterà il comparto single-player dei videogiochi

Bortolo Musarra | 19 Giugno, 2017, 03:58

La presentazione di Xbox One X all'E3 di Microsoft da destato scalpore fin da subito, non solamente per la potenza di cui dispone la nuova console ma soprattutto per il prezzo a cui viene venduta, 499 Euro, considerato da molti come troppo alto per una console.

"Una delle ragioni che mi ha spinto a portare la retrocompatibilità con i titoli Xbox 360, è perché credo che alcuni di quei giochi debbano avere l'occasione di essere giocati anche di questi tempi", ha dichiarato Spencer. "Non tutti gli utenti, però, sanno cosa implichi questo fattore". "Come il controller Elite: un controller da 150 dollari non è per tutti". E c'è stata una buona risposta.

"Xbox One X è una console, un prodotto rivolto a chi vuole giocare, a qualcuno che vuole la console più potente, un'esperienza premium".

I 60 frame al secondo potranno mai diventare una feature obbligatoria su Xbox One X?

Altre Notizie