Giovedi, 19 Ottobre, 2017

Radiohead I-Days 2017 a Monza: Programma e Scaletta

I-Days a Monza, festa dei fan per Bieber: e la musica batte la paura Panico al concerto di Justin Bieber agli Idays, folla in fuga nel parco: due ragazze ferite
Calogero Calderone | 19 Giugno, 2017, 07:34

Probabilmente, però, perché tanti fan stanno rivendendo i propri biglietti dei concerti dell'I-Days a prezzo di costo, pur di non andare alla manifestazione di Monza dove i Radiohead suoneranno assieme a tante altre band.

No surprises: era annunciato come il concerto dell'estate monzese e così è stato. E saranno in tanti gli appassionati (si parla di oltre 200mila) che affolleranno il Parco di Monza, Autodromo, per i quattro giorni, da oggi a domenica, dell'I-Days 2017. Poi Karma Police per salutare davvero tutti e tornare a casa.

Sono più di centomila i fan di tutte le età provenienti da tutto il mondo che arriveranno al parco per partecipare a questo grande evento.

In scaletta Airbag, No surprises, appunto, Karma Police, Exit Music (for a film), Paranoid Android (non Let down riservata a Firenze).

Vale la pena sottolineare che, con spirito di ironia, molti hanno iniziato a scherzarci su: il meme di Thom Yorke che decide di mettere in vendita il biglietto per il concerto dei Radiohead fa sorridere nonostante sia un argomento molto serio, e nonostante l'emorragia di vendite extracircuito continui. Dopo il concerto del Lucca Summer Festival e le quattro date in Italia a gennaio, con le quali aprirono il loro Revolution Radio Tour, Billie Joe Armstrong e compagni sono tornati nello Stivale, portando tutta la loro follia e carica sul palco e facendo letteralmente impazzire il pubblico che ha riempito il prato dell'Autodromo.

La giornata è stata aperta dai Santa Margaret della monzese Angelica Schiatti sul palco principale.

Quasi sessantamila persone che hanno messo alla prova la location, alzando ancora il livello di difficoltà. Poi lo stesso cantante ha chiesto a un ragazzo che sapeva a memoria una strofa di una canzone di venire a cantarla accampando come scusa un calo di voce, e il giovane ha fatto un'ottima figura, così com'è l'ha fatta Sebastian, adolescente scelto dalla prima fila per suonare con la chitarra la parte finale di un'altra canzone, che conosceva.

Il programma continua per gli ultimi due giorni: Linkin Park e Blink 182 sabato 17 giugno (e 80mila persone annunciate), Justin Bieber e Martin Garrix per chiudere domenica.

Altre Notizie