Sabato, 19 Agosto, 2017

Raggi si esalta oggi sul Messaggero, Intelligo la esamina girando per Roma

Un teatrino a Cinque Stelle Bocciata anche dai suoi elettori
Sosteneo Paonessa | 19 Giugno, 2017, 22:40

"Ci sono risultati che passano in sordina ma costituiscono una rivoluzione rispetto al passato Roma per la prima volta ha approvato dopo decenni il proprio bilancio preventivo a gennaio".

A un anno dal trionfo, e all'indomani del sondaggio sull'indice di sgradimento dei romani, Virginia Raggi procede indomita per la sua strada, come se nulla fosse o quasi.

"Abbiamo in campo moltissimi progetti- ha aggiunto- Stiamo, piano piano, cambiando tutto il sistema". Siamo all'inizio di una sfida lunga cinque anni. La sindaca sottolinea di aver ereditato dalle passate amministrazioni problemi complessi che la sua squadrasta affrontando "con un'azione di programmazione di medio e lungo periodo". "E si vedono i primi segnali di un cambio di rotta, nonostante le resistenze di chi si oppone al cambiamento e di coloro che, dopo essere stati causa di molti dei problemi degli ultimi 20 anni, propongono di rimanere immobili", afferma ancora.

Se da una parte per Virginia Raggi basta scrivere una lettera aperta, come un comunicato ai cittadini, per riassumere il suo primo anno di sindacatura: secondo la Raggi "non si ruba più", i lavori di sistemazione delle strade procedono bene mediante regolari appalti; è aumentato il numero dei mezzi pubblici e il personale dell'Ama per la raccolta dei rifiuti è al top. Invece paga ed è la base dalla quale partire. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori. Ma allo stesso tempo non c'è dubbio che abbiamo messo la parola fine ad un sistema corrotto che per anni ha mangiato i soldi delle nostre tasse per avvantaggiare pochi e ha fornito servizi sempre più scadenti e non all'altezza di una grande capitale. Abbiamo passeggiato per l centro di Roma e non abbiamo trovato quella "città pulita, decorosa, che funziona" che prospettava oggi la Raggi nella suo epistola. Non solo. Questa possibilità di riscatto "dobbiamo darla a Roma perché la merita". Ringrazio già da ora tutti i romani di ogni provenienza, passione politica.

Altre Notizie