Martedì, 22 Agosto, 2017

Sequestrati 309 kg cocaina per 62 mln

SEQUESTRO DI KG. 309 DI COCAINA PURISSIMA AL PORTO DI GIOIA TAURO. VALORE AL DETTAGLIO 62 MILIONI DI EURO. Droga: 309 chili cocaina sequestrati nel porto di Gioia Tauro
Sosteneo Paonessa | 19 Giugno, 2017, 05:41

E' stata siglata al Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, alla presenza di Regione Calabria, Autorità portuale, azienda e sindacati, l'intesa quadro per il rilancio del porto di Gioia Tauro. "Esprimo grande soddisfazione - ha dichiarato il ministro Graziano Delrio - per la conclusione positiva della vertenza sul porto di Gioia Tauro, per la sua crescita e l'occupazione".

Le Fiamme gialle di Reggio Calabria - in collaborazione con i funzionari dell'Agenzia delle Dogane di Gioia Tauro e con il coordinamento della Dda - hanno scoperto e messo sotto sequestro un carico di 309 chili di cocaina purissima nel porto di Gioia Tauro.

La droga, che avrebbe fruttato con la vendita al dettaglio circa 62 milioni di euro, è stata trovata in un container, che trasportava noci, proveniente dal Cile e diretto in Turchia. Il carico di stupefacenti è stato tracciato nel porto di Gioia Tauro attraverso una serie di incroci documentali e successivi controlli di container sospetti, anche con apparecchiature scanner in dotazione all'Agenzia delle Dogane e con unità cinofile della Guardia di Finanza.

Per dare un'idea dell'enorme quantitativo i militati fanno un esempio: con la coca sequestrata si potrebbe realizzare una striscia ininterrotta di oltre 46 chilometri, più della distanza da Roma a Tivoli. "L'Agenzia per la somministrazione, la riqualificazione e la ricollocazione del personale posto in esubero da Mct, che in prospettiva e come già previsto per legge si trasformerà poi in soggetto art. 17 come operante in tutti gli altri porti di Italia, ha rappresentato la risposta del Governo alla prima e più importante richiesta giunta dal Sindacato".

Altre Notizie