Sabato, 19 Agosto, 2017

Svelate le cause del decesso di Carrie Fisher

Carrie Fisher Carrie Fisher: svelate le cause del decesso dell'attrice
Moreno Priola | 19 Giugno, 2017, 04:36

Non è stata identificata una sola causa della morte dell'attrice, mentre la modalità del decesso rimane ignota. "Dal mio punto di vista posso dirvi che non è una novità che Carrie prendesse medicinali". Realisticamente la sua morte non ci ha sorpreso così come non mi sorprende sapere che la sua salute sia stata influenzata dai medicinali" e, proprio sui farmaci e sull'operato dei medici che li prescrissero, continua "Volete sapere cosa l'ha uccisa?

La figlia della Fisher, Billie Lourd, ha subito rilasciato una dichiarazione a People Magazine. La giovane donna, anch'essa attrice, ha infatti asserito attraverso un comunicato stampa: "Mia madre ha combattuto contro la dipendenza dalle droghe e la malattia mentale per tutta la vita e alla fine ci è morta". Alla fine è morta di questo.

"In tutta la sua carriera" ha ancora aggiunto la ragazza "ha sempre cercato di evidenziare e parlare apertamente di tutti gli stigmi sociali che circondano le malattie mentali".

Queste le conclusioni ufficiali del medico legale, a sei mesi dal decesso della diva avvenuto il 27 dicembre 2016, quattro giorni dopo aver avuto un malore su un volo proveniente da Londra e diretto a Los Angeles. Parlava della vergogna che tormenta le persone e le loro famiglie quando devono affrontare queste malattie. So che mia mamma voleva che la sua morte incoraggiasse le persone ad aprirsi, a sfogarsi in merito alle proprie battaglie personali. Cercate sostegno e aiuto, lottate affinchè il Governo stanzi fondi per programmi di intervento e cura dedicati a queste patologie.

L'utilizzo di medicinali e droghe può causare un peggioramento della sindroma da apnee notturna con risultati fatali.

Carrie, ricordiamo, era affetta da un disturbo bipolare.

Il fratello della Fisher ha però voluto sottolineare che sua sorella aveva parlato della sua dipendenza da droghe frequentemente, e che molte delle medicine che prendeva erano prescritte dai dottori per cercare di trattare la sua malattia mentale. Ti voglio bene Momby.

Altre Notizie