Sabato, 23 Settembre, 2017

Tenta di salvare dei ragazzini in difficoltà per il mare mosso, muore

Il luogo dell’incidente Il luogo dell’incidente
Sosteneo Paonessa | 28 Giugno, 2017, 11:22

Un dramma che si è consumato nei pressi di Foce Sisto, e che, oltre ai sanitari del 118, che non hanno potuto far nulla per salvare l'uomo, ha visto operare sul posto i militari della Capitaneria di porto.

Ha tentato di salvare il nipote e due suoi amichetti che stavano annegando, ma a sua volta è stato risucchiato dal mare ed è morto. Un'altra donna è stata soccorsa è trasportata d'urgenza all'ospedale Santa Maria Goretti di Latina. Ha perso la vita quando, insieme alla nonna di un amichetto dei due bambini e un cubano si sono tuffati in mare per salvare i tre ragazzini dalle onde alte da cui non riuscivano più ad uscire.

Purtroppo un uomo pensionato di 73 anni, di Roma, è deceduto in mare, mentre salvava la vita ai tre bambini. Dopo essere riusciti con grande difficoltà a mettere in salvo i tre piccoli, le cose si sono complicate per i tre soccorritori. Da sottolineare che il pur tempestivo arrivo dell'ambulanza del 118 è stato ritardato dall'interruzione della strada provinciale per San Felice Circeo a causa dell'inagibilità del ponte del fiume Sisto. Un normale pomeriggio d'estate, con i bimbi che fanno la spola tra l'acqua e la sabbia e gli adulti che li sorvegliano. Questione di pochi attimi ed entrambi gli adulti devono essersi trovati in difficoltà, incapaci loro, adesso, a riconquistare la riva. Un vero dramma che ripropone anche annose questioni: i tratti di spiaggia libera dove non c'è il servizio di soccorso e salvataggio e il numero striminzito dei mezzi di soccorso sul territorio nonostante l'emergenza estiva.

Altre Notizie