Mercoledì, 22 Novembre, 2017

Traffico di armi e droga, 20 fermati tra Germania e Italia

Droga e armi dalla Germania. Blitz fra Palermo e Rottweil 20 fermi Placido Anello
Sosteneo Paonessa | 27 Giugno, 2017, 14:27

L'operazione, battezzata "Meltemi", coordinata nei rispettivi Paesi dalle autorita' giudiziarie di Palermo - il procuratore Francesco Lo Voi e il sostituto Maurizio Agnello - e di Costanza (Germania), e' stata condotta dai i finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Palermo e dalla Polizia Criminale della regione tedesca del Baden-Wurttemberg.

Dalle rapine alle intimidazioni, fino al trasporto di una pistola che sarebbe arrivata in città dopo essere stata procurata proprio da Anello in Germania. Pare che l'uomo avesse interessi economici nel settore della ristorazione nella città di Villingen (Germania), dove da tempo viveva, e che non fosse l'unico con precedenti penali all'interno dell'organizzazione, per lo più composta da pregiudicati per gravi reati. Anello, arrivato in Germania dalla Sicilia, avrebbe realizzato due ristoranti riciclando i guadagni del traffico di droga.

Nel contempo, la Kriminalpolizeidirektion di Rottweil, grazie agli elementi emersi nelle indagini eseguite dal G.I.C.O., è riuscita a ricostruire numerosi episodi di compravendita di partite di droga, di cui erano responsabili cittadini italiani dimoranti in Germania. La Guardia di finanza gli ha sequestrato, per sproporzione tra reddito lecito e beni posseduti, conti correnti, 9 terreni, 6 villini, 2 magazzini e dieci appartamenti. La Polizia tedesca ha così arrestato in Germania 15 persone e ha eseguito una trentina di perquisizioni, nel corso delle quali, con l'impiego di circa 300 poliziotti e l'attiva partecipazione di un ufficiale e di 4 finanzieri del Gico, sono stati rinvenuti e sequestrati banconote per oltre 60 mila euro, due pistole (una semiautomatica e un revolver), due lanciarazzi, diverse armi da taglio, una piantagione indoor di cannabis indica e 12,5 kg. di marijuana, oltre a sei autovetture, due terreni e merci del valore di oltre 145 mila euro. Sono ritenute appartenenti ad un'associazione a delinquere transnazionale che secondo le indagini trafficava droga e armi.

Altre Notizie