Sabato, 24 Giugno, 2017

Venezuela, arrestato paramedico italiano a manifestazione a Caracas

Terrorismo assalto a un ministero arrestato a Caracas un italiano Molfettese arrestato in Venezuela con l'accusa di terrorismo, per gli amici è innocente
Evandro Fare | 19 Giugno, 2017, 05:20

A renderlo noto fonti della Farnesina, che sta dando "la massima attenzione" al caso. Si tratta di Angel Faria Fiorentini, 25enne, arrestato lunedì scorso durante un corteo davanti al Ministero dell'Edilizia contro il presidente Maduro a Chacao, distretto di Caracas. La console Carmen Taschini e' in contatto con la famiglia e ha chiesto il permesso di visitare il connazionale. Dopo un periodo di alcuni anni vissuti a casa dei nonni proprio a Molfetta frequentando l'Istituto Tecnico Tecnologico "Galileo Ferraris", Angel sarebbe tornato da poco in Venezuela, nei pressi di Caracas, dove alla passione per il canto e la musica, ha unito l'attività di paramedico per prestare soccorso alla popolazione in difficoltà e segnata da durissimi scontri che hanno provocato alcuni morti ufficiali.

Fiorentini è stato fermato insieme ad altri 23 giovani. Ora Angel, madre italiana e padre venezuelano, rischia tantissimo. "Ma è innocente, non ha fatto nulla", ha raccontato raccontato Perillo al quotidiano La Repubblica. In una lettera aperta, il presidente del Consiglio italiano, Paolo Gentiloni, e il collega spagnolo, Mario Rajoy, si sono rivolti a Maduro, ricordando che "la Costituzione del 1999 prevede gia' i meccanismi utili a individuare una soluzione politica in grado di ricomporre i diversi interessi nel rispetto delle Istituzioni, delle leggi e della sovranita' popolare". "Chiediamo che Maduro e il suo governo non reprimano il dissenso, rispettino la separazione dei poteri e la legittimità democratica dell'Assemblea nazionale così come i diritti umani, incluso il diritto a manifestare pacificamente".

Altre Notizie