Venerdì, 22 Settembre, 2017

India, partorisce la bimba di 10 anni stuprata dallo zio

La bambina indiana di 10 anni stuprata dallo zio ha partorito “Hai una pietra in pancia, devi operarti”, partorisce a 10 anni dopo violenze dello zio
Evandro Fare | 18 Agosto, 2017, 00:43

La bambina indiana di 10 anni rimasta incinta perché stuprata più volte dal cugino di sua madre ha partorito una bambina in un ospedale di Chandigarh, nel nord dell'India.

I genitori della bambina hanno raccontato che la piccola non sapeva cosa le stesse accadendo, e che la gravidanza era stata scoperta solo a luglio, quando la figlia aveva lamentato dei dolori ed era stata portata in ospedale.

La neonata sarà data in adozione, i nonni non vogliono avere niente a che fare con lei. Allora la bambina rivelò piangendo che da sette mesi uno zio la violentava. Si spera possa presto raggiungere un ottimo stato di salute. Per quanto riguarda la madre, ha detto, "ha avuto un parto che sapevamo a rischio, ed è ora in condizioni stabili in una stanza appositamente preparata". Il team di medici che ha seguito il parto era formato da tre ginecologi, un anestesista, un neonatologo ed un pediatra.

L'equipe medica indiana ha anche precisato che la nascita, prematura, è stata ottenuta attraverso un parto cesareo che si è svolto "senza problemi" nonostante i rischi che comportava la giovanissima età della gestante. Un medico ha aggiunto che "la bambina era troppo giovane per sopportare un parto normale".

Il 28 luglio la Corte Suprema ha decretato il divieto di aborto: era già alla 32esima settimana di gravidanza e sarebbe stato troppo pericoloso. In India l'interruzione della gravidanza è possibile in casi particolari, ma non oltre la ventesima settimana.

Altre Notizie