Mercoledì, 20 Settembre, 2017

Allarme acqua contaminata, beviamo plastica

Acqua, allarme globale presenza plastica Uno studio americano: stiamo bevendo plastica
Moreno Priola | 07 Settembre, 2017, 12:39

In tutto il mondo l'acqua utilizzata anche per le utenze domestiche, è infatti contaminata da microscopiche fibre di plastica. Lo rivela uno studio condotto da Orb Media, organizzazione non profit di Washington che ha condiviso in esclusiva con il "Guardian" i risultati.

Lavorando insieme ai ricercatori dell'Università statale di New York e dell'Università del Minnesota, la Orb Media ha testato 159 campioni di acqua potabile in città grandi e piccole di tutti i continenti.

Il panorama emerso è catastrofico: da tutti i rubinetti, compresi quelli del Congresso e della Trump Tower, escono piccolissime quantità di plastica. Seguono Libano e India. Un vanto di poco conto se comunque la contaminazione è pari al 72% dei casi esaminati.

Il numero medio di fibre di plastica rinvenute ogni 500 ml di acqua oscilla tra il 4,8% degli Usa all'1,9% dell'Europa.

Affiancando quest'ultima analisi ad altri studi viene segnalato che le fibre di plastica sono presenti ovunque: negli oceani, nelle acque dolci, nel suolo e nell'aria. - conclude Sherri Mason, esperta di microplastiche che ha supervisionato l'analisi - "Se sta avendo questo impatto sulla fauna, come possiamo pensare che non stia avendo un qualche impatto su di noi?".

Altre Notizie