Mercoledì, 22 Novembre, 2017

Carige approva piano industriale: tagliati 1000 dipendenti e 120 filiali

Carige prevede ritorno all'utile nel 2018 Banca Carige, ritorno all'utile nel 2018
Quartilla Lauricella | 14 Settembre, 2017, 12:06

L'Ad Paolo Fiorentino illustrerà il piano in una conference alle 10,30. Il piano prevede la rivisitazione del modello di business, che punta a fare di Carige "la banca di riferimento per famiglie, small business e pmi nei territori di riferimento, con un ampliamento dell'offerta di prodotti secondo una logica di architettura aperta", la razionalizzazione della base costi e "importanti investimenti strategici" a supporto della trasformazione ed evoluzione industriale del gruppo. Per raggiungere questo obiettivo, il piano prevede il taglio di circa il 20% del personale e del 20% degli sportelli. Il piano industriale indica ritorno a un risultato economico positivo già nel 2018.

Banca Carige punta ad un rafforzamento patrimoniale superiore al miliardo di euro attraverso l'aumento di capitale da 560 milioni di euro e un beneficio di altri 480 milioni derivante dall'operazione di Lme (conversione di bond subordinati in bond senior) e dalla cessione di asset, misure che serviranno a sostenere le azioni di pulizia del portafoglio crediti.

Il piano dell'a.d Paolo Fiorentino, si legge sempre nelle slide, ha aumentato i tagli di oltre il 100% rispetto a quelli previsti nel piano di febbraio di Guido Bastianini. Previsto il ritorno all'utile nel 2018. Al 2018 il texas ratio è atteso al 79,1%, il rote all'1,2% e il Cet 1 al 12,5%. Il titolo guadagna il 4,97 per cento a 0,255 euro, sfiorando così la soglia del +5 per cento che determina lo stop al rialzo in Borsa.

Altre Notizie