Mercoledì, 22 Novembre, 2017

Il mio nome è Bond, James Bond, arriva Sky Cinema 007

Mi chiamo Bond, James Bond. Apple e Amazon in corsa per i diritti sul prossimo 007 James Bond, è sfida fra Apple e Amazon per aggiudicarsi i diritti
Bortolo Musarra | 10 Settembre, 2017, 14:37

La MGM è da allora alla ricerca di un nuovo licenziatario per i diritti del brand e tra i vari studios interessati figura anche Apple, Amazon e alcuni ancora ignoti colossi cinesi.

A dare la notizia è Hollywood Reporter.

Mi chiamo Bond, James Bond. Apple e Amazon in corsa per i diritti sul prossimo 007

Una eventuale acquisto da parte dei due colossi dell'informatica potrebbe significare - a conti fatti - un affare che va oltre i semplici diritti cinematografici, e che darebbe ad Amazon e Apple l'occasione di sviluppare anche nuovi prodotti targati 007. A prescindere da una vittoria o meno, per Apple e Amazon si tratta di una svolta alla quale Hollywood guarda con preoccupazione. Netflix si è invece aggiudicata la regina dei serial Shonda Rhimes e il ritorno sul piccolo schermo di David Letterman. Agguantare il franchise James Bond, uno dei più popolari al mondo e stimato fra i due e i cinque miliardi di dollari, sarebbe quindi un importante traguardo, l'affondo su Hollywood dopo aver rivoluzionato la tv. La Warner mantiene invece i diritti sulla distribuzione. Un cifra inferiore a "Skyfall" del 2012, il James Bond di maggior successo nei 55 anni di vita della serie. Nonostante la loro popolarità, i film di Bond non sono una grande fonte di reddito per gli studios che li produce, almeno secondo i termini attuali degli accordi.

Il contratto di Sony per i diritti sull'agente segreto britannico sono finiti nel 2015 con l'uscita di Spectre, ultimo film che vede protagonista Daniel Craig nei panni della spia più famosa di sempre.

Altre Notizie