Mercoledì, 22 Novembre, 2017

Nordcorea: "Affonderemo Giappone e ridurremo in cenere gli Usa"

20170915_140727_C102735A Kim si infuria contro Onu: “Scellerata provocazione”
Evandro Fare | 14 Settembre, 2017, 12:05

La Corea del Nord è tornata a minacciare Usa e Giappone dopo la decisione delle Nazioni Unite di imporre sanzioni più pesanti contro il regime di Pyongyang.

"È arrivato il momento di annichilire gli aggressori imperialisti Usa", ha detto la Corea del Nord tramite un comunicato emesso da un portavoce del Korea Asia-Pacific Peace Committee, che si occupa delle relazioni esterne e della propaganda del regime retto da Kim Jong-un.

"Le quattro isole dell'arcipelago dovrebbero essere affondate nel mare dalla bomba nucleare del Juche", ovvero l'ideologia nord coreana che predica la necessità di fare affidamento solo sulle proprie forze.

"Questa è la voce dell'inferocito popolo ed esercito coreano", si legge nel comunicato di Pyongyang. E il Comitato, citato dall'agenzia di stampa nordcoreana KCNA, punta anche allo scioglimento del Consiglio di Sicurezza dell'Onu, 'strumento del male', composto da "paesi corrotti dal denaro" che rispondono agli ordini degli Stati Uniti. "Riduciamo gli Stati Uniti a ceneri e oscurità".

Poi l'agenzia nordcoreana si scaglia contro la Corea del Sud, definita un paese di "traditori e cani degli Stati Uniti" per avere chiesto nuove sanzioni. La Corea del Sud? "Il gruppo di traditori pro-american (l'Onu, ndr.) dovrebbe essere punito duramente e spazzato via con un attacco di fuoco in modo che non possa più sopravvivere".

Il Giappone ha già risposto.

Il portavoce del governo giapponese, Suga, le definisce frasi "estremamente provocatorie e oltraggiose" e "assolutamente inaccettabili" e la tensione cresce.

Altre Notizie