Sabato, 23 Settembre, 2017

Rimini, il padre degli stupratori: "Presto liberi, si faranno una famiglia"

Il padre degli stupratori di Rimini: «I miei figli tra due anni saranno liberi e puliti» Il padre degli stupratori di Rimini: “Tra due anni i miei figli saranno liberi ed avranno una famiglia”
Evandro Fare | 13 Settembre, 2017, 17:10

Lo ha detto il padre dei due minorenni marocchini arrestati a Rimini con l'accusa di aver stuprato una ragazza polacca e un transessuale nella notte del 26 agosto scorso. L'uomo è infatti il protagonista di un filmato mandato in onda durante la trasmissione Matrix di Canale 5 andata in onda ieri sera.

"I miei figli faranno due o tre anni di carcere poi usciranno puliti, si potranno fare una famiglia e vivere tranquilli". Sono giovani ancora, mi dispiace per quella ragazza polacca, quel trans, una cosa brutta che non si fa ma è capitata.

Il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, ha sentenziato che le parole del padre sono vergognose, "indicative di come l'uomo significa non abbia compreso per nulla la gravità e l'orrore delle violenze" e che quelle frasi, oltre ad evidenziare un inquietante contesto famigliare, culturale, morale, sono inaccettabili per le tre persone oggetto della violenza, della crudeltà inaudita. Da un punto di vista morale, tutto questo deve lasciare un segno profondo, non solo purtroppo nelle vittime ma soprattutto nei disumani carnefici, qualunque sia la loro età anagrafica.

Altre Notizie