Mercoledì, 22 Novembre, 2017

Sofia, morta di malaria a 4 anni. La Procura: "È omicidio colposo"

Sofia, morta di malaria a 4 anni. La Procura: «È omicidio colposo» Morte per malaria, nonno di Sofia: 'Non incolpate le bimbe africane. Gli ospedali vanno aggiornati'
Moreno Priola | 07 Settembre, 2017, 18:20

"Ma prendersela con gli stranieri, o con i medici, non fa onore a chi finge di avere a cuore la verità per gli altri", ha aggiunto, rispondendo alle tante polemiche che si sono sollevate in questi giorni. "Noi non accusiamo nessuno". A loro va il pensiero affettuoso del nonno della piccola morta, invitando a non riservare a loro le accuse di quanto accaduto.

Gli interrogativi del nonno di Sofia restano ancora numerosi e dopo la sua terribile morte sono stati tanti i ragionamenti fatti a tal proposito. "I due bambini - spiega il primario dell'istituto - stanno ragionevolmente bene, ma la malaria non è una malattia da sottovalutare". "E lo dico pensando prima di tutto con affetto alle bambine africane che hanno incontrato mia nipote al S. Chiara". "Sarebbe imperdonabile se ora venissero isolate dai loro amici, oppure a scuola", ha commentato. Quello che si vuole scoprire è se sono stati seguiti tutti i protocolli obbligatori per questo genere di malattia. E chiude ribadendo: "Da nonno ora penso a quelle due bambine, la piccola aveva la stessa età di Sofia. Siamo riconoscenti, anche per il calore che sentiamo - afferma - Il mondo però ci è improvvisamente crollato addosso e sembra sempre più probabile che la presenza di una famiglia reduce dall'Africa e ammalata di malaria, negli stessi giorni in cui mia nipote è stata in ospedale, possa spiegare la tragedia". Terzo punto da verificare, se gli elementi che è possibile raccogliere lo consentiranno, è come sia avvenuto il contagio, quindi se attraverso strumenti utilizzati per le cure o a causa della puntura di una zanzara. "Sono innocenti e non sono mai state un pericolo per nessuno".

Altre Notizie