Venerdì, 24 Novembre, 2017

'Ndrangheta, uccisero due persone nel 1992: tre arresti a Reggio Emilia

Delitti di 'Ndrangheta al Nord, arresti 'Ndrangheta, tre arresti per omicidi avvenuti nel 1992
Evandro Fare | 19 Ottobre, 2017, 20:16

Sono stati resi noti i nomi dei tre esponenti di spicco della 'ndrangheta per i quali è stata eseguita stamattina una misura cautelare per gli omicidi Vasapollo e Ruggiero avvenuti nel 1992 a Brescello, che hanno segnato due tappe fondamentali nella guerra di 'ndrangheta in Emilia Romagna.

Scive la Questura: "l'omicidio di Nicola Vasapollo". Entrambe le vittime sono state uccise nelle rispettive abitazioni mentre si trovavano agli arresti domiciliari. L'autovettura usata dagli assassini fu accuratamente pulita con spray per la cancellazione di ogni impronta. I due "carabinieri" altro non erano che due "ndranghetisti". Il gruppo aveva pianificato nei dettagli l'omicidio utilizzando tre autovetture rubate - tra le quali una "fiat Uno", appositamente camuffata in una "gazzella" dei Carabinieri, abbandonata sul luogo dell'omicidio - e due autovetture di copertura utilizzate, poi, per la fuga. Le vittime, il 33enne Nicola Vasapollo e il 35enne Giuseppe Ruggiero, furono uccise nell'ambito di una feroce guerra di mafia combattuta tra Calabria e Nord Italia.

L'indagine ha permesso di ricostruire le vicende riguardanti la cosca Grande Aracri-Dragone-Ciampà ed il sodalizio Vasapollo-Ruggiero, in lotta per conseguire l'egemonia delle attività illecite nelle province di Crotone e Reggio Emilia.

L'esame dei tabulati telefonici generati, nel 1992, dalle utenze telefoniche degli indagati, la identificazione di compagne ed amanti dell'epoca, la ricerca di autovettura in uso nel 1992 agli indagati, di controlli del territorio o di contravvenzioni al codice della strada elevati in quell'anno, lo studio delle cartine topografiche degli anni 1990 e quelle attuali hanno restituito un quadro indiziario ritenuto solido e robusto dal G.I.P. di Bologna. I poliziotti della Squadra Mobile di Reggio Emilia hanno anche eseguito anche perquisizioni nei confronti di altre persone coinvolte nelle indagini.

Altre Notizie