Sabato, 18 Novembre, 2017

Smog in Italia, nube grigia da Torino all'Adriatico: foto dallo spazio

Blocco del traffico, allarme smog: scattano i divieti al Nord, giorni e orari Lo smog della Pianura Padana si vede dallo spazio: la foto shock di Paolo Nespoli
Evandro Fare | 19 Ottobre, 2017, 18:06

A riprova che la qualità dell'aria e i suoi effetti sulla salute sono un'emergenza esclusiva dell'Italia settentrionale.

Foto che arriva proprio nei giorni in cui c'è un'allerta smog al Nord Italia.

Passando dal cielo alla Terra, la situazione smog a Milano e nelle principali città del Nord è ben oltre i livelli di guardia. La maglia nera tocca a Torino che ha collezionato nel 2017 66 giorni di superamento dei limiti.

Una situazione che in Italia si ripete con sempre maggior frequenza, a causa dell'alta pressione che negli ultimi anche in autunno e in inverno ha occupato il nostro Paese per lunghi periodi, causando un forte accumulo di sostanze inquinanti soprattutto in Valpadana, a causa delle alte montagne che la circondano e che rendono ancor più difficile il ricambio dell'aria.

Anche il ministro dell'ambiente Gian Luca Galletti ammette che la situazione critica e che a questo punto solo un cambiamento delle condizioni meteo (pioggia e vento) possono dare una mano: "La situazione - sottolinea Galletti, in fiera a Bologna per una inaugurazione - non da quest'anno ma gia' da decenni".

Ciò significa che in questi comuni vi sarà il blocco della circolazione per i veicoli diesel fino all'euro 4 compreso, l'abbassamento del riscaldamento fino a un massimo di 19°C (+2 di tolleranza) e il divieto di utilizzo di generatori di calore a biomassa (legno, pellet, cippato, altro) per il riscaldamento domestico (in presenza di impianto alternativo) con classe di prestazione energetica ed emissiva inferiore a 3 stelle.

Una coltre gigantesca, che copre tutta la Pianura Padana e ne impedisce l'osservazione ottimale dal satellite. Tali provvedimenti antismog però sono le "misure di primo livello", quelle che scattano dopo il quarto giorno consecutivo di sforamento dei limiti di PM10, come detta l'accordo del bacino padano firmato quest'estate dal ministero dell'Ambiente e le Regioni Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto.

Altre Notizie