Mercoledì, 19 Dicembre, 2018

Torino-Cagliari 2-1, Iago Falque e Obi ribaltano il gol di Barella

Cagliari missione granataA Torino per vincere   
                       
                
         Oggi alle 16:23- ultimo aggiornamento alle 2 Cagliari missione granataA Torino per vincere Oggi alle 16:23- ultimo aggiornamento alle 2
Iona Trifiletti | 30 Ottobre, 2017, 21:37

Il Cagliari però dimostra di potersela tranquillamente giocare mettendo in difficoltà i granata in più occasioni. Contro il Cagliari i granata hanno sofferto a lungo, andando sotto nel primo tempo dopo la rete di Barella, ma nel momento più difficile è arrivato prima il pareggio di Iago Falque e nella ripresa il 2-1 di Obi, ingresso indovinato di un Mihajlovic, che ha deciso di rischiare Belotti dal primo minuto, anche se il Gallo era l'ombra di sé stesso, recuperato a forza e in anticipo rispetto ai tempi previsti.

Il Toro è ancora una squadra malata, ma almeno ha ritrovato i gol e la vittoria, medicina indispensabile per puntellare la traballante panchina di Mihajlovic. Anzi, sono Moretti e Baselli, che si divora letteralmente il tris, ad andare vicini al gol. Al 19' i padroni di casa si fanno vedere con Belotti, il numero 1 sardo non corre pericoli. Alla mezz'ora, però, la ormai classica bambola difensiva consente a Farias di involarsi indisturbato e poi imbeccare Barella, il cui diagonale fa secco Sirigu. Al 50′ contatto dubbio tra N'Koulou e Pavoletti in area, sul calcio d'angolo a seguire Capuano sfiora il nuovo vantaggio con un colpo di testa che si spegne vicino al palo alla sinistra di Sirigu. Palla di Ansaldi in mezzo per Iago Falque che a porta vuota batte Rafael.

Si arriva all'intervallo senza altri sussulti, mentre l'avvio di ripresa vede il pubblico accogliere il rientro della squadra con applausi, anche se timidi. Farias impegna Sirigu, mentre Capuano non va lontano di testa dai pali della porta di Sirigu. Ljajic prova subito una reazione ma il suo destro sfila abbondantemente fuori, i rossoblù giocano con tranquillità e si propongono in attacco con la corsa di Farìas, mal seguito dai mancati tagli di Pavoletti. Già al 10' Mihajlovic opera il primo cambio, rilanciando Obi al posto di Acquah per aggiungere un po' di dinamismo al settore centrale. Ancora una punizione a giro di Ljajic che trova la pronta deviazione di Rafael, l'1-1 del Torino arriva un po' a sorpresa al 40′ quando Ljajic crea una superiorità numerica al limite dell'area in favore di Ansaldi, il passaggio in mezzo trova il tap-in decisivo di Iago Falque. Ancora granata pericolosi con un colpo di testa impreciso di Belotti. Cercheremo di fare di tutto per vincere domenica, è una partita importantissima: "se giochiamo come abbiamo fatto oggi, possiamo portare a casa i 3 punti". La sofferenza dei minuti di recupero finali, ben sei, lascia lo spazio alla festa per la vittoria ritrovata.

Cagliari (3-4-1-2): Rafael; Romagna (87' Giannetti), Andreolli, Capuano; Faragò, Barella (69' Sau), Cigarini, Padoin (77' Miangue); Joao Pedro; Farias, Pavoletti. Rafael in porta. Nel Torino ritorna Belotti dal primo minuto al centro dell'attacco.

Altre Notizie