Lunedi, 20 Novembre, 2017

Albertini: "Ora un bel progetto sportivo. Spazio alle seconde squadre"

Incontro Flop Italia, Albertini e Tommasi: “Bisogna avere il coraggio di ...
Iona Trifiletti | 15 Novembre, 2017, 05:08

A commentare la disfatta azzurra, tra gli altri, anche Demetrio Albertini che a margine del Gran Galà del Calcio 2017, ha detto la sua sull'eliminazione della nazionale azzurra guidata da Ventura.

"Non so se con me a capo della Figc le cose sarebbero andate diversamente".

RITORNO IN NAZIONALE - "Tommasi è impegnato con l'Aic, io sono uscito dalla Federazione dopo 8 anni, cercando un mio percorso, con uno sguardo e una passione incredibile per questo sport". Io non sono qui per presentare una candidatura, credo solo che un bel progetto sportivo sia una cosa importante. Il mio programma è scritto e lì rimane, ma credo che oggi sia semplice parlare sulle ali dell'emotività.

SERIE A - "A me il campionato piace, l'Inter sta dando continuità, la Roma e il Napoli sono squadre solide, reputo la Juve la squadra da battere, tecnicamente dico che ci sono diversi giocatori importanti nel nostro campionato". Ma bisogna essere razionali e cercare un percorso condiviso. Sinceramente vado avanti con le mie scelte, se c'è poi da condividere qualcosa lo farò sicuramente. In chiusura per Albertini anche un pensiero su Ventura e sui possibili sostituti nel ruolo di CT. "Cosa farei al posto di Ventura?"

"Scegliere il ct è la cosa più difficile perché viene comunque sempre contestata". Ora posso dire che non mi dimetterei non avendo raggiunto gli obiettivi primari, ma di certo chiuderei. "Mi viene in mente il nome di Ancelotti ma lo dovrà scegliere il presidente Federale, a lui onori e oneri". "Di sicuro allenatori con esperienza in giro ce ne sono".

Altre Notizie