Lunedi, 20 Novembre, 2017

Avances sessuali alla studentessa, prof condannato a undici mesi

Sesso in cambio di una laurea da 110 e lode: condannato un prof a Torino Avances sessuali alla studentessa, prof condannato a undici mesi
Evandro Fare | 15 Novembre, 2017, 01:46

Lo scandalo molestie che sta scuotendo il mondo del cinema, e non solo, coinvolge anche il mondo accademico.

È stato condannato a 11 mesi di reclusione per tentata concussione e detenzione di materiale pedopornografico Luca Sgarbi, il professore associato di Diritto del Lavoro all'Università degli Studi di Torino. I legali di Sgarbi dopo l'udienza hanno affermato: "L'entità lieve della pena riflette la scarsa gravità del fatto".

La vicenda era venuta alla luce la scorsa estate, quando una ragazza si era presentata in procura e davanti ai carabinieri aveva denunciato il professore. Sulla contestazione relativa al possesso di materiale pedopornografico la condanna si riferisce a 4 file. La studentessa, che non si è costituita parte civile, all'apertura del processo è stata risarcita. Sul resto, peraltro cancellato e immesso nel cestino del pc dallo stesso professore, è stato assolto. Una perizia psichiatrica, effettuata da uno specialista di Genova incaricato dal giudice, ha poi stabilito che al momento dei fatti contestati Sgarbi era seminfermo di mente.

Altre Notizie