Lunedi, 20 Novembre, 2017

Corse di cavalli clandestine: arrestate 5 persone a Messina

Messina, gare di cavalli tra doping e scommesse Sei arresti, un animale maltrattato fino alla morte Messina: corse clandestine, 9 arresti nell'operazione Zikka
Evandro Fare | 14 Novembre, 2017, 12:37

Ai domiciliari, invece, Orlando Colicchia, 32 anni; Rosario Lo Re, 42 anni; Gabriele Maimone, 26 anni; Orazio Panarello, 34 anni e un'altra persone risulta ancora ricercata.

Tutti ritenuti, a vario titolo, responsabili di associazione per delinquere finalizzata all'organizzazione di corse clandestine di cavalli ed al maltrattamento di animali. Infine, destinatari della misura cautelare del divieto di dimora nel territorio del Comune di Messina sono A. C. (36 anni), G. D.

Corse di cavalli clandestine. L'attività d'indagine è iniziata nel dicembre del 2014.

Il fenomeno delle corse dei cavalli è storicamente accertato a Messina.

L'attività investigativa ha documentato numerose competizioni si sono svolte nella zona Sud della città. Il 33enne avrebbe pianificato anche gli allenamenti.

I sodali si occupavano della scelta dei percorsi, provvedevano alla gestione dei cavalli e al loro mantenimento quotidiano. Ma dietro al successo di questi animali si nascondevano maltrattamenti e abuso di sostanze dopanti che nel caso del cavallo Zikka hanno portato alla sua morte.

Durante l'inchiesta si è appurato come l'organizzazione promuovesse la sua attività illecita mediante la pubblicazione sui più diffusi social network delle immagini delle gare, che sono state acquisite come fonti di prova.

I militari hanno inoltre verificato che in diverse occasioni gli animali sono stati maltrattati.

I carabinieri stamattina hanno effettuato anche il sequestro preventivo dei locali della scuderia e dei cavalli che vi si trovavano.

Altre Notizie