Venerdì, 17 Novembre, 2017

Gli imprenditori mettono le ali alla nuova pista

Gli imprenditori di Firenze scendono in strada per avere un aereoporto di livello. Ferragamo prende il megafono Gli imprenditori mettono le ali alla nuova pista
Evandro Fare | 14 Novembre, 2017, 03:34

Giacche e cravatte c'erano come promesso anche se nascoste dai cappotti pesanti per proteggere dal freddo gelido piombato da nord i cento imprenditori che davanti all'aeroporto Vespucci di Firenze hanno srotolato il loro striscione per dire sì alla nuova pista parallela all'autostrada. Il prossimo appuntamento, annuncia, è fissato per martedì 21 novembre alle 12.45 in Camera di Commercio.

Al presidio - alquanto insolito vedere gli industriali in piazza -, hanno partecipato anche due esponenti del governo, il viceministro per le infrastrutture Riccardo Nencini e il sottosegretario all'istruzione Gabriele Toccafondi.

Fra le istituzioni locali, assenti la Regione e i Comuni della Piana, presente Palazzo Vecchio: "La nostra amministrazione comunale - ha spiegato l'assessore allo Sviluppo economico Cecilia Del Re - sta dando tutto il supporto possibile per realzzare questo progetto: siamo in attesa della Via, speriamo che una volta ottenuta si possa procedere alla realizzazone della nuova pista". "Si è parlato di iniziare i lavori entro la fine del 2019, speriamo che questa sia la tempistica giusta". "Ma io preferirei potenziare Firenze". "Continuare a definirla necessaria con sondaggi di opinione e manifestazioni, nasconde, in realtà, la debolezza delle motivazioni". Abbiamo integrato la documentazione alla luce della nuova normativa ambientale europea. La prospettiva è quella di avere la nuova pista nel 2020.

Altre Notizie