Domenica, 21 Ottobre, 2018

Gli imprenditori mettono le ali alla nuova pista

PER INGRANDIRE PER INGRANDIRE
Evandro Fare | 14 Novembre, 2017, 03:34

Giacche e cravatte c'erano come promesso anche se nascoste dai cappotti pesanti per proteggere dal freddo gelido piombato da nord i cento imprenditori che davanti all'aeroporto Vespucci di Firenze hanno srotolato il loro striscione per dire sì alla nuova pista parallela all'autostrada. Il prossimo appuntamento, annuncia, è fissato per martedì 21 novembre alle 12.45 in Camera di Commercio.

Al presidio - alquanto insolito vedere gli industriali in piazza -, hanno partecipato anche due esponenti del governo, il viceministro per le infrastrutture Riccardo Nencini e il sottosegretario all'istruzione Gabriele Toccafondi.

Fra le istituzioni locali, assenti la Regione e i Comuni della Piana, presente Palazzo Vecchio: "La nostra amministrazione comunale - ha spiegato l'assessore allo Sviluppo economico Cecilia Del Re - sta dando tutto il supporto possibile per realzzare questo progetto: siamo in attesa della Via, speriamo che una volta ottenuta si possa procedere alla realizzazone della nuova pista". "Si è parlato di iniziare i lavori entro la fine del 2019, speriamo che questa sia la tempistica giusta". "Ma io preferirei potenziare Firenze". "Continuare a definirla necessaria con sondaggi di opinione e manifestazioni, nasconde, in realtà, la debolezza delle motivazioni". Abbiamo integrato la documentazione alla luce della nuova normativa ambientale europea. La prospettiva è quella di avere la nuova pista nel 2020.

Altre Notizie