Martedì, 12 Dicembre, 2017

Rigopiano, altri 23 avvisi di garanzia: c'è anche ex prefetto Pescara

Le macerie a Rigopiano Le macerie a Rigopiano +CLICCA PER INGRANDIRE
Evandro Fare | 23 Novembre, 2017, 14:51

Ventritrè avvisi di garanzia nei confronti di altrettante persone ritenute responsabili della tragedia di Rigopiano che lo scorso inverno causò la morte di 29 persone, ospiti del resort.

Gli avvisi di garanzia sono in corso di notifica al comune di Farindola, la Provincia di Pescara e la Prefettura. Tra gli iscritti nel fascicolo c'è anche l'ex prefetto di Pescara, Francesco Provolo.

Omicidio e lesioni plurime Tra i reati ipotizzati dalla Procura guidata dal capo Massimiliano Serpi e dal sostituto Andrea Papalia, ci sono quelli di omicidio e lesioni plurime colpose per tutta la catena dei soccorsi, che va dagli indagati della prefettura al Comune di Farindola. Le accuse a carico degli indagati vanno dall'abuso d'ufficio, falso, e abusi edilizi, fino al disastro e omicidio colposi. Numerosi gli indagati, fra cui Francesco Provolo, allora prefetto di Pescara.

I primi 6 avvisi di garanzia, tra amministratori e funzionari pubblici, erano stati emessi dalla Procura di Pescara già ad Aprile.

Altre Notizie