Lunedi, 20 Novembre, 2017

Salvini contro gli stranieri in nazionale: "No alle mezze pippe"

Italia, senti Salvini: «Giochino gli italiani, no mezze pippe dal resto del mondo» Salvini: “Italia, basta oriundi, prendiamo pure le mezze pippe. Rimpiango i 3 stranieri”
Calogero Calderone | 14 Novembre, 2017, 14:31

L'Italia fallisce per la prima volta dal 1958 la qualificazione ai Mondiali, infuria la polemica sulle mancate dimissioni del ct Ventura e del presidente Tavecchio e in tanti, professionisti del calcio e non, stanno dando il loro giudizio su quello che è successo e sulle conseguenze che questa sconfitta comporterà.

"Troppi stranieri in campo, dalle giovanili alla Serie A, e questo è il risultato".

Matteo Salvini si sa, non è di certo una di quelle personalità politiche che ama mantenere un basso profilo con le proprie dichiarazioni, sopratutto quando il partito di appartenza è la Lega Nord, storicamente focalizzato su tematiche abbastanza spigolose da trattare.

Queste le sue parole: "Spero che ci si qualifichi ai Mondiali, detto questo riprendo le parole dell'allenatore della Ternana: con un po' meno stranieri in campo nelle primavere e nei campionati di A, B, e C probabilmente ci sarebbe una nazionale più competitiva. Facciamo crescere i giovani italiani anziché pescare oriundi, campioni o mezze pippe che siano". E aveva aggiunto: "Per quanto mi riguarda nella nazionale italiana dovrebbero giocare giocatori italiani".

Altre Notizie