Martedì, 12 Dicembre, 2017

Torino, l'addestratore non fu sbranato dal bull terrier. Morì per un malore

Sbranato dal cane di un amico Morto un addestratore Orrore nel torinese: ragazzo di 26 anni muore sbranato da un Bull Terrier
Evandro Fare | 22 Novembre, 2017, 17:04

La vittima si chiamava Davide Lobue (nella foto da Facebook) era originario di Rivoli ed era un addestratore cinofilo di 26 anni il quale è morto sbranato da un bull terrier. Sarà l'autopsia a chiarire la causa precisa. Sid secondo la ricostruzione degli inquirenti avrebbe tentato di "salvare" il ragazzo e proprio in questo tentativo gli avrebbe strappato gli abiti e inferto le ferite che in un primo momento erano sembrate la causa della morte del ragazzo. Quando i soccorritori sono intervenuti l'addestratore era già morto. Sia il Bull Terrier sia l'area dove è avvenuta la tragedia sono stati posti sotto sequestro. Il cane aveva problemi comportamentali e il padrone, Daniele Conte, sperava di poterli risolvere grazie a Davide. Il cane ha quindi colpito l'addestratore, mordendolo alla testa, al collo, alle braccia e a una coscia, ma solo dopo che l'uomo era crollato a terra esanime per un malore.

"Non a caso l'animale protagonista della tragedia di ieri nel torinese sarebbe proprio un bull terrier, razza che rientrava nella lista di cani pericolosi inizialmente istituita dal Ministero della Salute - sottolinea infatti l'associazione dei consumatori - La cancellazione di tale elenco ha di fatto eliminato qualsiasi obbligo per i proprietari di tali cani, con conseguenze negative sul fronte della sicurezza" si prosegue. Sull'accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri.

Altre Notizie