Lunedi, 22 Gennaio, 2018

Catalogna, giudice ritira mandato d'arresto per Puigdemont e quattro ministri

Puigdemont non è più ricercato Catalogna rifiutata cauzione al vicepresidente Junqueras
Evandro Fare | 05 Dicembre, 2017, 13:32

L'ex presidente della Generalità di Catalogna, Puigdemont, e i 4 ex consiglieri che si sono rifugiati con lui in Belgio saranno oggi davanti al pubblico ministero che esamina in prima istanza il mandato d'arresto europeo spiccato dalla Procura spagnola.

Lo riporta il quotidiano spagnolo El País, che sottolinea come tale cambio di rotta fosse inaspettato.

Potranno invece uscire, dietro pagamento di una cauzione di 100mila euro, gli altri sei ex membri del governo catalano, anche loro arrestati per il ruolo svolto durante il referendum sull'indipendenza catalana.

Per il giudice del Tribunale supremo di Madrid Pablo Llarena, i mandati d'arresto individuali emessi contro l'ex presidente della Catalogna e i componenti del suo gabinetto che lo hanno seguito in Belgio, che hanno mostrato "il desiderio di voler rientrare in Spagna", non sono applicabili a reati commessi da parte di un gruppo di persone. In base a questo verranno decisi i prossimi passi giudiziari. Proprio ieri la Camera di consiglio di Bruxelles ha fissato al 14 dicembre la decisione sull'estradizione o meno di Puigdemont e degli altri quattro colleghi.

Altre Notizie