Venerdì, 17 Agosto, 2018

Fisco, la Black list europea si ferma a 17 Stati

Ritorna lo spettro della WebTax Contrasto alla frode dell’Iva
Evandro Fare | 05 Dicembre, 2017, 17:37

Nella c.d. lista grigia rientrano invece quelle giurisdizioni (si tratta di 47 Stati) che non rispettano gli standard di trasparenza ma che - nel corso degli ultimi mesi (ultimi giorni) - si sono affrettate a comunicare impegni per non correre il rischio di danno reputazionale di far parte della black list. Infine, 8 paesi colpiti dagli uragani sono stati esclusi da entrambe le liste e invitati a presentare impegni entro la prossima primavera prima di prendere una decisione.

I ministri delle Finanze dell'Unione Europea avrebbero deciso di inserire 17 paesi nella lista nera dei paradisi fiscali, secondo quanto emerge dal fronte europeo dell'Ecofin. "Chiedo perciò ai ministri di evitare ingenuità: i paesi che si sono impegnati a cambiare le leggi devono farlo il prima possibile" e bisogna anche pensare a "sanzioni". Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità.

Altre Notizie